Top News
Dati regionali

Terapie intensive: soglia di sicurezza a ottobre 2300 ricoveri, ora sono 2700

A Brescia terapie intensive saturate al 90%, in Piemonte l'allarme dei medici: "Ospedali al collasso".

Terapie intensive: soglia di sicurezza a ottobre 2300 ricoveri, ora sono 2700
Top News 09 Marzo 2021 ore 17:57

Aumenta la pressione sugli ospedali italiani: ci sono alcune zone in diverse regioni in cui il famoso tasso di saturazione di cui abbiamo sentito parlare durante questo ultimo anno di emergenze è quasi giunto al limite (foto di copertina by Santimone per Areu Lombardia).

Il sindacato piemontese degli infermieri denuncia una situazione "al collasso". Non va meglio in Lombardia, soprattutto a Brescia, focolaio principe di questa terza ondata Covid, dove sono 431 i pazienti Covid ricoverati agli Spitali Civili (di cui 35 in terapia intensiva) ormai al 90% del tasso di saturazione nonostante l'apertura di nuovi posti. E se Brescia piange il resto della Lombardia non ride ed è intorno al 40% di saturazione degli ospedali, ma anche la Toscana ha superato la soglia di guardia nelle ultime ore, mentre nel Veneto i contagi hanno rialzato la testa.


Le terapie intensive in Italia

Secondo il rapporto Covid dell'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, aggiornato all'8 marzo 2021, sono 2.700 i pazienti ricoverati in Italia in terapia intensiva.

Tantissimi, se pensiamo che a novembre 2020, quando i ricoveri cavalcavano al ritmo di +80 al giorno, l'allora Governo Conte aveva stabilito come soglia massima nazionale per un nuovo lockdown quella dei 2.300 ricoverati per Covid-19 in terapia intensiva (il dato corrispondeva a circa il 37% dei posti letto totali allora disponibili in tutta Italia).

Oggi siamo di ben 400 pazienti oltre quel limite di sicurezza e fa impressione, anche se c'è da dire che nel frattempo tutte le regioni si sono date da fare per ricavare altri posti letto disponibili, soprattutto nelle terapie intensive.

Soglia di sicurezza a rischio

Nel Paese, i ricoveri Covid in area non critica sono 21.831; si contano ancora in tutta la nazione 891 posti di terapie intensive attivabili. Ecco l'andamento dell'occupazione dei posti letto in Italia all'8marzo 2021:

Liguria

In Liguria sono 63 i ricoveri Covid in terapia intensiva, con 12 postazioni ancora attivabili. 

Lombardia

In Lombardia sono 597 i ricoveri Covid in terapia intensiva, con 114 postazioni ancora attivabili. Preoccupa in Lombardia l'andamento e la proiezione del numero totale degli infetti nella provincia di Brescia.

Piemonte

In Piemonte sono 217 i ricoveri Covid in terapia intensiva, con 99 postazioni ancora attivabili.

Toscana

In Toscana sono 202 i ricoveri Covid in terapia intensiva, con 19 postazioni ancora attivabili, 

Veneto

In Veneto sono 137 i ricoveri Covid in terapia intensiva. Con 0 postazioni ancora attivabili, ma 100 ancora liberi. 

Regione Ricoverati Posti liberi Terapia int. Liberi t.i. Attivabili t.i.
Lombardia 5200 11685 597 1416 114
Piemonte 2371 5824 217 628 99
Veneto 950 6000 137 1000 0
Liguria 514 1808 63 222 12
Toscana 1174 5033 202 585 19
Italia 21831 64077 2700 9031 891
Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter