Top News
fine vita

Ora sono quattro i Paesi in Europa che hanno legalizzato l'eutanasia

La Spagna segue Olanda, Belgio, Lussemburgo e Svizzera.

Ora sono quattro i Paesi in Europa che hanno legalizzato l'eutanasia
Top News 20 Marzo 2021 ore 00:01

La Spagna segue Olanda, Belgio e Lussemburgo (e in pratica al novero si aggiunge anche la Svizzera).

"Oggi è un giorno importante perché avanziamo nel riconoscimento dei diritti umani; è un giorno importante per tutti perché andiamo verso una cittadinanza più umana e più equa. E' un giorno importante per le persone che soffrono gravemente, per le loro famiglie e le persone vicine."

Queste le parole del Ministro della Sanità spagnolo, Carolina Darias.

La Spagna approva la legge sull'eutanasia

Con 202 voti a favore, 141 contrari e due astenuti la Camera dei Deputati spagnola ha approvato la legge sull'eutanasia.

Un provvedimento storico che entrerà in vigore entro tre mesi. La legge - presentata come prioritaria dal governo socialista di Pedro Sanchez - è stata approvata grazie ai voti di sinistra e di centro, che legalizza l'aiuto a morire, che entra così a far parte delle prestazioni del servizio sanitario spagnolo.

Come funziona

La legge autorizza sia l'eutanasia - quando il personale medico sanitario provoca la morte del paziente - che il suicidio medicalmente assistito, nel caso in cui un paziente assume da solo la dose di farmaco prescritta. L'eutanasia potrà essere attuata ma in condizioni molto restrittive. La richiesta dovrà essere eseguita in forma scritta, senza alcuna pressione esterna e dovrà essere rinnovata dopo 15 giorni dalla prima domanda. Il medico potrà rifiutarla nel caso in cui tutti i criteri non dovessero essere rispettati. Per venire approvata in via definitiva, l'eutanasia dovrà passare al vaglio di un altro dottore e ricevere il via libera di una commissione di valutazione.

Qualunque professionista del settore medico-sanitario può far valere la sua "obiezione di coscienza" quindi rifiutare di prendere parte all'attuazione della procedura, il cui costo sarà interamente a carico del servizio sanitario nazionale spagnolo.

Chi potrà usufruirne

Potranno usufruirne persone maggiorenni, di nazionalità spagnola, affette da malattie gravi ed incurabili o da patologie croniche e disabilitanti che impediscono l'autosufficienza e che generano una sofferenza fisica e psichica costante e intollerabile.

Le reazioni

All'esterno del parlamento la protesta di chi è contrario, gli applausi di chi attendeva da anni.

"Sarà una vittoria per coloro che ne potranno beneficiare e anche per Ramon" commenta Ramona Maneiro, amica di Ramon Sampedro, lo scrittore pescatore rimasto paralizzato a 25 anni sulla cui vita è stato girato il film "Mare dentro". Sarebbe stata proprio Ramona, nel 1998, ad aiutare l'amico a morire, e per questo fu arrestata per essere poi rilasciata per insufficienza di prove. Da allora si batte per la legalizzazione dell'eutanasia: nel novembre 2020, secondo un sondaggio Ipsos, l'85% degli spagnoli era favorevole alla sua legalizzazione.

Ramon Sampedro e Ramona Maneiro

Cosa succede in Europa e nel mondo

In Europa, dopo Olanda, Belgio e Lussemburgo, la Spagna è il quarto Paese a legalizzare la pratica. In Svizzera, invece, ad essere normato è solo il suicidio assistito, come in alcuni Stati degli Usa. Una legge sull'eutanasia è già in vigore in Canada e Nuova Zelanda (dove entrerà in vigore nel novembre 2021). In Colombia risulta legale per decisione del Corte costituzionale, ma il Parlamento non ha approvato una legge che la disciplini. Pochi giorni fa la Corte Costituzionale del Portogallo ha bloccato la legge sulla depenalizzazione dell'eutanasia approvata in Parlamento, suggerendone una riformulazione.