Esteri
letali e devastanti

L'Ucraina accusa la Russia di usare bombe al fosforo bianco: cosa sono e perché sono vietate sui civili

Gli ucraini accusano da più fonti Putin di stare utilizzando queste terribili armi contro la popolazione.

L'Ucraina accusa la Russia di usare bombe al fosforo bianco: cosa sono e perché sono vietate sui civili
Esteri 23 Marzo 2022 ore 16:17

Dall'Ucraina si fa sempre più insistente l'accusa verso i russi, giunta da più fronti, di utilizzare armi al fosforo bianco, il cui uso contro i civili è vietato dalla Convenzione di Ginevra. Facciamo chiarezza su quali sono i loro devastanti effetti e come funzionano.

L'Ucraina accusa i russi di utilizzare armi al fosforo bianco

"La Russia ha usato bombe al fosforo bianco a Hostomel e Irpin", ha detto il sindaco di Irpin Oleksandr Markushin:

"Le forze russe hanno preso di mira le città satellite di Kiev con bombe al fosforo la notte del 22 marzo. L'uso di tali armi contro i civili è vietato dalle Convenzioni di Ginevra".

A supporto di queste affermazioni anche il vice capo della polizia di Kiev che ha diffuso un video accusando la Russia di avere usato munizioni al fosforo contro la città di Kramatorsk, nell'est del Paese.

Testimonianze simili arrivano anche da  Donetsk:

"L'amministrazione nazionale ucraina ci informa che il nemico ricorre a diverse armi il cui uso è proibito dalle convenzioni internazionali. A Popashnoje sono state utilizzate le bombe incendiarie al fosforo che provocano gravissime ferite dei civili", ha detto il Capo della Chiesa greco-cattolica, Sviatoslav Shevchuk.

L'uso di armi chimiche da parte della Russia è una minaccia reale, ha detto il presidente americano Joe Biden.

Dal canto suo il portavoce del Cremlino, Peskov, parla di "forti prove" che gli Usa hanno "sviluppato programmi di bio-laboratori" in Ucraina - una accusa già respinta da Washington - e precisa che Mosca utilizzerà le sue armi nucleari se vedrà "la sua stessa esistenza minacciata".

L'ambasciatore ucraino in Italia ha chiarito:

"Usare le armi nucleari sarebbe tragico non solo per l'Ucraina ma per tutto il mondo, ma non possiamo escludere niente in questa situazione".

Fosforo bianco: un'arma letale vietata contro i civili

Il fosforo bianco è un’arma letale, gravemente tossica per ingestione e inalazione. In pochi secondi provoca ustioni gravissime ed estremamente dolorose. Il suo uso sui civili è vietato dalla “Convenzione delle Nazioni Unite su certe armi convenzionali, conclusa a Ginevra nel 1980 ed entrata in vigore nel 1983. La Convenzione mira a vietare o limitare l'uso di alcune armi convenzionali che sono considerate eccessivamente dannose o i cui effetti sono indiscriminati. È formata da cinque protocolli, il terzo dei quali è dedicato alle armi incendiarie di cui fanno parte le bombe al fosforo.

Il Protocollo III stabilisce che è vietato “in ogni circostanza fare oggetto di attacco con armi incendiarie la popolazione civile” e “attaccare qualsiasi obiettivo militare situato all'interno di una concentrazione di civili”. Inoltre il Protocollo vieta di utilizzare le armi incendiarie su foreste o altri tipi di piante, a meno che “tali elementi naturali siano utilizzati per coprire, nascondere o camuffare combattenti o altri obiettivi militari, o siano essi stessi obiettivi militari”. Attualmente il Protocollo III è stato firmato da 115 Stati. La Russia ha aderito all’intera convenzione, quindi anche al divieto di usare armi al fosforo sui civili, il 10 giugno 1982.

Quando viene in contatto con la pelle, il fosforo brucia i tessuti provocandone la necrosi fino alle ossa. Anche l'inalazione dei vapori tossici rilasciati da tali munizioni può essere letale. L'assorbimento del fosforo da parte dell'organismo può inoltre arrecare danni al fegato, al cuore e reni con potenziale insufficienza multiorgano.

Secondo le convenzioni, le bombe incendiarie al fosforo possono essere utilizzate solamente a scopo di illuminazione, per spaventare il nemico o per creare una cortina fumogena, per nascondere le proprie truppe, coprire la ritirata o impedire al nemico di avanzare.

Le bombe al fosforo bianco furono ampiamente utilizzate dalle forze americane nella Guerra del Vietnam, mentre più recentemente l'impiego di queste munizioni è stato associato alla guerra in Iraq, all'operazione "Piombo Fuso" di Israele nella Striscia di Gaza, alla guerra civile in Siria e anche al recentissimo conflitto del Nagorno-Karabakh. Ora si ritiene che possano essere utilizzate anche in Ucraina, pur non essendoci ancora conferme ufficiali.

Crisi Russia-Ucraina: vai allo speciale

SPECIALE CRISI RUSSIA-UCRAINA: clicca sull'immagine e vai agli articoli
Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter