Top News
Immediata la solidarietà

Luca Zaia minacciato di morte via mail: “Asino, vorrei spararti in bocca”

Una mail inviata all'indirizzo istituzionale della Regione con oggetto "Zaia".

Luca Zaia minacciato di morte via mail: “Asino, vorrei spararti in bocca”
Top News 09 Novembre 2020 ore 09:40

La minaccia è stata inviata alla mail istituzionale.

Minacciato il Governatore

Una mail che risale al 21 settembre 2020, spedita alle ore 20:59, alla mail istituzionale presidenza@regione.veneto.it con oggetto “Zaia”. Una missiva che conteneva una minaccia di morte chiara: “Sei solo e sempre un Asino, vorrei spararti in bocca. Firmato ps”. Immediata la denuncia per minacce e diffamazione anche se, nonostante a Palazzo Balbi si mantenga il massimo riserbo, sembra che questa non sia l'unica querela presentata dall'Avvocatura regionale. Risulterebbero infatti in lavorazione altre carte bollate che riguardano altrettante minacce di morte che sono state indirizzate al presidente della Regione Luca Zaia.

La solidarietà

Numerosi i messaggi di solidarietà provenienti dal mondo politico, come per esempio quello del presidente leghista della Lombardia Attilio Fontana che ha scritto sui social:

“Piena solidarietà e vicinanza all'amico Luca Zaia per le vergognose minacce di morte ricevute. Non sarà di certo questo vile atto a fermare quanto di buono si sta facendo in Veneto. Forza Luca, siamo con te!”

Elisa De Berti, vicepresidente della Regione Veneto, ha sostenuto il Governatore scrivendo:

“Solidarietà al Presidente Luca Zaia che da mesi sta lavorando, senza risparmio, contro un nemico infido e invisibile. Non sarà certo il gesto vile di uno squilibrato ad intimorire un leone come lui.
Forza Presidente, siamo con te e avanti tutta!”

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha espresso al sua solidarietà scrivendo sui social:

“Solidarietà per le accuse e le minacce al presidente Luca Zaia.
Solidarietà anche a Giorgio Gori sindaco di Bergamo.
Avanza ancora una cultura pericolosa, quella che per cui bisogna annullare gli avversari.
Un abbraccio a Luca e Giorgio”.

Anche dal sindaco di Verona, Federico Sboarina, è arrivato un messaggio di vicinanza:

“Un atto vergognoso e inqualificabile. Al presidente Luca Zaia esprimo la solidarietà, mia e della comunità veronese, perché le minacce personali sono da vigliacchi e la violenza non va tollerata. Al governatore anche la mia vicinanza sincera perché, dopo tutte il lavoro di questi mesi per difendere i veneti, non si merita un attacco così vile. Mi auguro che il responsabile sia presto identificato e punito”.

Il sindaco di Treviso, Marco Conte ha scritto sui social:

“Quelle ricevute dal nostro Presidente della Regione sono parole vili, schifose, di una violenza inaudita. cSolidarietà a Luca Zaia, che ha ricevuto via mail un messaggio intimidatorio gravissimo. La non-cultura della sopraffazione va condannata con ogni mezzo. Forza Luca. Ma noi lo sappiamo, tu non hai paura!”

LEGGI ANCHE: Salta la fila alla mensa Fevoss e scatena una rissa: necessario l'intervento degli agenti

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter