Top News
I passaggi da seguire

Green pass europeo dal 1° luglio: ecco i cinque modi per ottenerlo

Per partecipare a grandi eventi pubblici, viaggiare in Italia e nel resto d'Europa.

Top News 28 Giugno 2021 ore 10:30

Grazie al Green Pass europeo ufficialmente in vigore dal 1° luglio sarà possibile poter tornare a partecipare a grandi eventi pubblici (concerti, fiere, matrimoni, feste o cerimonie religiose e civili) e viaggiare in Italia fra territori classificati zona rossa o zona arancione (anche se al momento non ce ne sono più e speriamo non ce ne siano più anche in futuro), così come viaggiare nel resto d'Europa.

Quattro modi virtuali per scaricare il codice (e uno "fisico")


Per poter scaricare e ottenere tale certificazione il Governo ha predisposto diverse modalità tecniche per cercare di venire incontro alle esigenze di tutti, a partire dal codice inviato tramite sms o e-mail dal Ministero della Salute, fino alla possibilità di utilizzare l'app Immuni, l'app Io o il fascicolo sanitario elettronico. Per i meno tecnologici, ci si potrà comunque rivolgere al proprio medico di base.

 Green Pass europeo, chi può scaricarlo e quanto dura

Prima di sbobinare tutte le possibili modalità per scaricare e ottenere il Green Pass europeo, bisogna precisare che la certificazione verrà rilasciata solo nei seguenti casi, ciascuno con specifiche tempistiche di durata:

  • La Certificazione Verde italiana sarà rilasciata dopo la prima dose di vaccino, passati 15 giorni dall’iniezione e consentirà sia di poter partecipare a grandi eventi pubblici, sia di viaggiare in entrata o in uscita da territori classificati zona rossa o zona arancione in tutta Italia. Tale pass avrà la durata di 9 mesi.
  • Il Green Pass europeo verrà inviato a 15 giorni dalla seconda dose, sempre per la durata totale di 9 mesi.
  • Anche chi è guarito dal Covid-19 riceverà il Green Pass. In questo caso sarà valido per sei mesi dalla fine dell’isolamento.
  • Chiunque sarà risultato negativo al tampone (molecolare o antigenico), otterrà un Green Pass con validità di 48 ore.

Come fare per scaricare il Green Pass

Codice ricevuto per sms o e-mail

Passati 15 giorni dalla prima dose per la Certificazione Verde italiana, e 15 giorni dalla seconda dose per quella europea, il Ministero della Salute invierà via e-mail o tramite sms il codice AuthCode attraverso cui poter scaricare e ottenere il Green Pass.

Una volta ricevuto il codice tramite sms o e-mail, bisognerà collegarsi al sito web dcg.gov.it e inserire tutti i dati richiesti per scaricare il Green Pass. Nello specifico: codice AuthCode, numero identificativo della tessera sanitaria (si trova sul retro, il dato numero 8) e la data di scadenza (il dato numero 9). A quel punto, inseriti i dati e scelta la lingua attraverso cui ricevere il documento, bisognerà premere su "Recupera certificazione". Si otterranno così due file: un file Pdf, con la certificazione verde corredato di QR Code e un file Png con la sola immagine del QR Code.

Quest'ultimo passaggio sul sito web ufficiale, può essere eseguito al medesimo modo anche sull'App Immuni, inserendo per l'appunto gli stessi dati richiesti (codice AuthCode, numero della tessera sanitaria e data di scadenza).

App IO o fascicolo sanitario elettronico

Il metodo più rapido per scaricare il proprio Green Pass riguarda invece l'utilizzo dell'App IO. In questo caso non sarà necessario inserire alcun codice ricevuto per e-mail o per sms, in quanto, su tale applicazione i certificati verranno caricati in automatico qualora sia già stato effettuato il download e l’autenticazione.

Medesimo procedimento dell'App IO è previsto anche per il fascicolo sanitario elettronico regionale, strumento nel quale i documenti verranno caricati in automatico.

Medico di base

Chiunque non avesse possibilità di accedere alle risorse digitali può infine rivolgersi al proprio medico di base che lo aiuterà nella procedura per poter ottenere il Green Pass.

Il codice QR Code

Una volta ottenuti i documenti è necessario salvarli sul proprio computer o smartphone. Su entrambi i file (Pdf e Png) ricevuti è riportato il QR Code, un codice iconografico strettamente personale che riporta la nostra situazione sanitaria (vaccino, tampone, guarigione) e i nostri dati.

Tale QR Code si può salvare e conservare nella galleria del cellulare come immagine, oppure può essere anche stampato in modo da tenerlo sempre con sé. Ogni tipo di Green Pass che verrà rilasciato presenterà quindi uno specifico QR Code diverso a seconda di ogni certificazione.

Ho il Green Pass italiano, ma devo andare all'estero: cosa fare

Nel caso in cui abbia ricevuto, dopo i 15 giorni dalla prima dose di vaccino, la Certificazione Verde italiana a quel punto avrei la possibilità di poter viaggiare in tutta Italia. E se devo andare all'estero? Solo con il Green Pass italiano muoversi fuori dai confini nazionali non sarà possibile. Per poterlo fare è necessario sottoporsi ad un tampone negativo (antigenico o molecolare) a cui verrà associato un altro Green Pass (e un altro QRCode) valido 48 ore. A quel punto avrei quindi due certificazioni, una valida per viaggiare in Italia, e l'altra, di 48 ore, valida per potermi muovere nella nazione europea dove devo recarmi.

Una volta ricevuta la seconda dose del vaccino anti-Covid poi, a distanza di 15 giorni, si avrà la possibilità di ricevere il Green Pass europeo, certificazione unica che consentirà di spostarsi sia in Italia, sia in Europa.