Evento eccezionale

Che cos'è la "Stella di Natale", la grande congiunzione di Giove e Saturno del 21 dicembre 2020

I due pianeti saranno così vicini da sembrare un unico super-astro luminosissimo.

Che cos'è la "Stella di Natale", la grande congiunzione di Giove e Saturno del 21 dicembre 2020
Top News 20 Dicembre 2020 ore 14:30

Lunedì 21 dicembre 2020 non ci sarà soltanto il solstizio d'inverno: nel giorno più corto dell'anno, che segna il passaggio di stagione, si verificherà anche un evento astronomico eccezionale: la "Grande congiunzione" fra Giove e Saturno.


Che cos'è la "Stella di Natale"

In pratica, i due pianeti saranno così vicini da sembrare un'unica super-stella luminosissima. Un fenomeno che è stato poeticamente battezzato "Stella di Natale" o "Bacio di natale", perché si suppone che un'analoga congiunzione fra Giove e Saturno possa essere all'origine del mito della "Stella cometa" dei tre Re Magi.

Per trovare una "Grande congiunzione" analoga bisogna risalire all’anno 1623, quando erano ancora in vita Galileo e Keplero! E la prossima sarà nel 2417.

In realtà la congiunzione "normale" fra i due pianeti - anche se meno spettacolare - si verifica ogni circa vent'anni: le prossime saranno il 31 ottobre 2040, il 7 aprile 2060, il 15 marzo 2080 e il 18 settembre 2100.

Grande congiunzione di Giove e Saturno 21 dicembre 2020

In pratica i due pianeti sono molto bassi sull’orizzonte occidentale, così li possiamo osservare dopo il tramonto tra le 17 e le 19. Guardate a Ovest con un cannocchiale o ancor meglio un telescopio!

Come potete vedere, si stavano già avvicinando alcuni giorni fa:

I due pianeti saranno così vicini da poter essere osservati insieme nel campo di un telescopio: la loro distanza angolare sarà di appena 6’, ovvero 1/10 di grado (per avere un termine di paragone, si tratta di 1/5 del diametro della Luna piena).

LEGGI ANCHE: Se non era una cometa cosa videro i Magi? LA SPIEGAZIONE

LEGGI ANCHE: Luna, Giove e Saturno: la foto del cielo di Castellanza arriva all’osservatorio di Siena