Top News
Revisione in vista

Cabina di regia lunedì 17 maggio: coprifuoco cambia dal 24 maggio

Governo-Regioni discutono su come variare i criteri per stabilire i livelli di rischio territoriali.

Top News 13 Maggio 2021 ore 10:00

Bisognerà attendere ancora fino a lunedì, per vedere cambiamenti probabilmente dal 24 maggio 2021. Il dibattito continua sulle riaperture, le certezze al momento non sono molte.


Braccio di ferro sui parametri tra Regioni e Governo

Ieri incontro Governo-Regioni sui nuovi criteri per stabilire i livelli di rischio territoriali: le Regioni chiedono di superare il concetto di Rt e di tenere in considerazione il solo Rt ospedaliero, il Governo invece è orientato a valorizzare maggiormente l'incidenza dei contagi (zona rossa con almeno 250 casi su 250mila abitanti) e la pressione sugli ospedali (40% dei letti occupati in reparto e 30% nelle terapie intensive), mantenendo però invariato lo schema dei colori.

Il coprifuoco spostato a partire dalle 23

Aspettando la cabina di regia di lunedì, per dimostrare di far sul serio, il centrodestra in maggioranza ha presentato una mozione sull'abolizione del coprifuoco che sarà discussa domani, giovedì 13 maggio, in Senato. E' stata presentata da Lega e Forza Italia per impegnare il Governo ad anticipare le riaperture e rimuovere il blocco dalle 22.

Se i numeri del monitoraggio di venerdì lo consentiranno, Draghi è orientato lunedì a differire il coprifuoco di un'ora. In ogni caso, ci vorrà poi un Consiglio dei ministri (che si terrà martedì 18 o mercoledì 19) per dare il via libera allo slittamento del coprifuoco alle 23, operativo comunque non prima di lunedì 24 maggio.

Le tappe già fissate per le prossime riaperture

  • Dal 15 maggio fine della mini-quarantena per i turisti stranieri.
  • Dal 15 maggio consentita l’attività nelle piscine scoperte e probabilmente negli stabilimenti balneari.
  • Dal 1 giugno la ristorazione sarà permessa anche al chiuso, "con consumo al tavolo" dalle ore 5 del mattino alle 18.
  • Dal 1 giugno riaprono le palestre al chiuso.
  • Dal 15 giugno il settore wedding (niente allentamenti per consentire cerimonie di matrimonio, perché sono "occasione di socialità che può favorire i contagi").
  • Dal 1 luglio riaprono fiere, terme e parchi tematici di divertimento.