Tempo libero
Incentivare il turismo

E' ancora possibile ottenere il bonus vacanze da 450 euro: ecco come (e non serve l'Isee)

Valgono in Lazio, Piemonte e Friuli Venezia Giulia.

E' ancora possibile ottenere il bonus vacanze da 450 euro: ecco come (e non serve l'Isee)
Tempo libero 05 Settembre 2022 ore 17:06

In piena pandemia il Governo aveva promosso il bonus vacanze, per incentivare il turismo soprattutto interno aiutando dunque un settore che stava pagando un prezzo altissimo all'emergenza Covid. Quest'anno il contributo non è stato rinnovato, ma è stato sostituito dai Voucher vacanze 2022, a discrezionalità regionale. Un bonus che può arrivare fino a 450 euro e per il quale non serve l'Isee.

Voucher vacanze 2022: cosa sono e come funzionano

La prima Regione ad aderire alla possibilità di offrire un contributo per incentivare il turismo è stata il Lazio. L’iniziativa si chiama “Più notti, più sogni, + Experience” e si rivolge a tutti i turisti (italiani e stranieri) che sceglieranno di visitare la regione entro il 30 novembre. 

A chi ne usufruisce il Lazio  regala una notte in più in caso di prenotazione per due o tre notti presso la stessa struttura, e due notti in più gratis nel caso di prenotazione per cinque notti nella stessa struttura ricettiva. Una proposta a cui hanno aderito 204 strutture convenzionate. Per aderire è necessario contattare direttamente l'albergo: l'elenco degli aderenti è a disposizione sul sito Visit Lazio.

Il bonus permette anche di ottenere sconti sull'ingresso ai monumenti storici della Città Eterna e di tutto il resto della regione Lazio. Un'offerta davvero imperdibile.

 Cosa fa il Piemonte

Anche il Piemonte ha deciso di scendere in campo per incentivare la presenza di turisti. E da oggi, lunedì 5 settembre 2022, parte la possibilità di richiedere  voucher gestiti dai Consorzi turistici regionali.

La vendita dei voucher vacanza durerà sino al 30 giugno 2023, quest’anno con la nuova formula 4x2: quattro notti in Piemonte di cui due gratuite, una omaggiata dalla struttura ricettiva e l’altra dalla Regione. Si punta dunque a replicare il successo che l’iniziativa lanciata nel 2020 dall’Assessorato regionale al Turismo ha riscosso fino ad oggi. Sono stati quasi 55.000 i voucher venduti e oltre 300 mila i pernottamenti con l’offerta 3x2, piaciuta a turisti e albergatori.

In Piemonte non manca l’offerta, presente sul portale www.visitpiemonte.comlaghi, colline e montagne, ma anche piccoli borghi e paesaggi Unesco, i prodotti di punta. Ai quali si possono abbinare escursioni, visite guidate, momenti di relax e wellness con pacchetti scontati del 50%

In Friuli

Tra le Regioni ad aver messo in campo iniziative per sostenere il turismo locale c’è anche il Friuli Venezia Giulia: si tratta del Voucher TUReSTA, ed è un incentivo a favore dei cittadini residenti sul territorio regionale per l'acquisto di almeno tre pernottamenti presso le strutture ricettive aderenti all'iniziativa

Il valore del Voucher è fissato da un minimo di 80 euro a un massimo di 320 euro per nucleo familiare. I cittadini che vogliono usufruire del contributo devono solo prenotare la vacanza, comunicando la volontà di usufruire dell’incentivo e scegliendo tra le strutture ricettive aderenti.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter