Spettacoli
"solo ironica provocazione"

Zucchero: "Io bandito dal Festival di Sanremo degli influencer" (ma poi corregge il tiro)

Il soulman nostrano, che nei giorni scorsi aveva definito il Festival "degli influencer", spiega di essere stato frainteso.

Zucchero: "Io bandito dal Festival di Sanremo degli influencer" (ma poi corregge il tiro)
Spettacoli 21 Novembre 2022 ore 11:10

Zucchero corregge il tiro, o meglio, sostiene di essere stato frainteso. Quello che sembrava un j'accuse in seguito a una presunta chiusura da parte di Amadeus in veste di direttore artistico di Sanremo verso il bluesman nostrano, viene derubricato a semplice battuta. E Adelmo Fornaciari, questo il vero nome del musicista, sgombra ulteriormente il campo dagli equivoci: "Mai inviato brani ad Amadeus".

Zucchero corregge il tiro: "Mai inviato brano ad Amadeus"

"Ci tengo a specificarlo: io non ho mai inviato un brano ad Amadeus. Ieri ho tenuto una conferenza stampa a Reggio Emilia per annunciare i miei 2 concerti alla Rcf Arena (9 e 10 giugno 2023) e con la mia solita bonaria ironia e sincerità ho risposto alle domande dei giornalisti presenti. Non sono quello dei 'no comment', io non svicolo e vado diretto, ma vedere addirittura dei titoli come 'A Sanremo non mi vogliono neanche in gara' è diverso da quello che intendevo dire perché ovviamente era una battuta ironica. Ci tengo a specificarlo: io non ho mai inviato un brano ad Amadeus, nella sua veste di Direttore Artistico, per eventualmente partecipare in gara al Festival di Sanremo. La mia era solo un’ironica provocazione".

Poi coglie l'occasione anche per chiarire anche un altro aspetto:

"Tra l’altro non ho mai detto che i Beatles, Bono e gli U2 sono pessimi musicisti, non ho mai usato quel termine, non oserei mai, ma ho detto che anche i Beatles e gli U2 hanno ammesso di non essere dei musicisti tecnicamente virtuosi ma mediocri, eppure hanno scritto canzoni incredibili che sono entrate nel cuore della gente. Un abbraccio a tutti".

Se qualcosa si è incrinato tra Amadeus e Sugar dev'essere stato nell'ultimo periodo perché, proprio sotto l'egida di "Ama" il noto rocker era stato protagonista di un'ospitata sanremese, nel 2020, che aveva infiammato gli spettatori.

"E' il festival degli influencer"

Riavvolgendo il nastro, il polverone è nato proprio da alcune dichiarazioni di Zucchero - rilasciate la scorsa settimana - in merito a Sanremo.

"Non mi vogliono. Nemmeno in gara. Con questa direzione faccio fatica. Mi sembra che sarà il Sanremo degli influencer, le scelte sono mirate a fare audience".

La frecciata ad Amadeus era non troppo velata. Con queste dichiarazioni il musicista aveva lasciato intendere che, per i 40 anni di carriera che cadono proprio nel 2023, non aveva ricevuto l'invito a celebrare il suo lungo percorso musicale sul palco dell'Ariston. Occasione, per esempio, che era stata offerta lo scorso anno a Cesare Cremonini.

Sugar si è così organizzato per celebrarsi con due concerti alla Rcf Arena, il 9 e 10 giugno 2023:

"Ho ribattezzato queste date il concerto dell’amore per la mia terra, le mie radici sono qui, ho un attaccamento viscerale a queste zone anche se a 11 anni e mezzo i miei mi portarono via. Ne ho sofferto e non ho mai elaborato".

Seguici sui nostri canali