Spettacoli
Come era successo a Fedez

Gianni Morandi resta in gara: parteciperà al Festival di Sanremo

Ha fatto sentire per errore uno spezzone della sua canzone "Apri tutte le porte" sui social network.

Gianni Morandi resta in gara: parteciperà al Festival di Sanremo
Spettacoli 04 Gennaio 2022 ore 12:02

Gianni Morandi ha rischiato l'esclusione dal Festival di Sanremo. Un banale errore da parte del cantautore bolognese, proprio come era accaduto lo scorso anno per il rapper Fedez, ha rischiato di compromettere la sua partecipazione sul palco dell'Ariston.

(In copertina Gianni Morandi con il produttore Moussa, in videochiamata con Jovanotti, autore della canzone)

Gianni Morandi ha rischiato l'esclusione da Sanremo

Galeotto fu il social network e chi pubblicò il post. La smania della condivisione sarebbe potuta costare carissima a Gianni Morandi. Il cantautore bolognese, classe 1944, per errore ha pubblicato sui suoi canali social un frammento del brano "Apri tutte le porte", canzone scritta da Jovanotti per lui, con la quale si sarebbe dovuto esibire al prossimo Festival di Sanremo.

Il post originale è stato subito cancellato da Gianni Morandi, ma in questi tempi di alta viralità, il video è stato presto scaricato e ri-socializzato sul Web, mettendo alle strette il cantante 77enne. Nel filmato, nel quale compare anche il produttore dj Mousse T, la traccia si sente in sottofondo. Come risaputo, i brani inediti di Sanremo non possono essere messi in circolazione prima dell'esibizione dei cantanti sul palco dell'Ariston. Gianni Morandi, ora potrebbe essere eliminato dalla gara.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2022: chi sono i tre giovani in gara e i titoli di tutte le canzoni

Il precedente di Fedez

Una situazione simile toccò l'anno scorso rapper Fedez. Quest'ultimo, con le medesime dinamiche, aveva pubblicato su Instagram alcuni secondi di "Chiamami per nome", brano che avrebbe dovuto cantare a Sanremo con Francesca Michielin (arrivato poi secondo in gara). In quel caso, la Rai graziò Fedez con queste motivazioni:

"La durata dell'interpretazione nel video, postato e successivamente cancellato dall'artista, risulta infatti essere estremamente ridotta e tale da non svelare di per sé il brano, che non può considerarsi diffuso e che mantiene quindi la caratteristica di novità richiesta dal regolamento della manifestazione".

LEGGI ANCHE:

Un precedente che fa dunque ben sperare il Gianni nazionale, che intanto con un post su Facebook ha ammesso l'errore clamoroso.

"Questa volta l’ho fatta grossa.
Ho sbagliato a postare inavvertitamente su Facebook un video con dei frammenti della canzone che devo cantare a Sanremo.
Mi ostino a fare da solo ma sono proprio un imbranato!
Appena mi sono accorto l’ho cancellato ma qualcuno lo aveva gia visto.
Sono affranto, dispiaciuto e mi scuso moltissimo con la Rai con la Direzione artistica del Festival , con la mia casa discografica , con i musicisti , con il produttore Mousse T, con Jovanotti e con tutte le persone che stanno lavorando a questo progetto .
Forse da oggi è meglio che dei social se ne occupi Anna".

Il via libera

Dopo poche ore dal "caso", è arrivato il via libera della Direzione artistica del Festival:

"Non si ritiene di dover escludere la suddetta canzone perché si è trattato di un puro inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra che ha subito diversi interventi a seguito dell’incidente occorsogli alcuni mesi fa.  L’impedimento al movimento della mano ha determinato l’errore per cui Morandi ha messo in rete il back stage che stava vedendo privatamente. Morandi non è mai ricorso a social media manager per la gestione del suo profilo Facebook e ha quindi commesso l’errore tecnico sopra menzionato. Restano quindi in gara la canzone e l’artista Morandi".