Sport
Le ultime

Telenovela Djokovic: annullata la revoca del visto, ma c'è un nuovo giallo

Il fratello del numero uno al mondo del tennis avrebbe riferito che Nole sarebbe ancora in stato di fermo. La notizia, tuttavia, sarebbe stata smentita.

Telenovela Djokovic: annullata la revoca del visto, ma c'è un nuovo giallo
Sport 10 Gennaio 2022 ore 11:32

E' stato il giudice Kelly a mettere fine alla telenovela che riguarda Novak Djokovic, tennista serbo numero uno al mondo che, causa mancata vaccinazione contro il Covid-19, è stato bloccato dalle autorità australiane, opposte alla sua partecipazione agli Australian Open. Il Tribunale di Melbourne ha annullato la revoca del visto per entrare in Australia giudicando come irragionevole la decisione del Governo federale. Djokovic ha così potuto lasciare il Park Hotel dove era detenuto, ma sul caso sarebbe esploso un ultimo giallo: il fratello del tennista serbo avrebbe riferito che Nole sarebbe ancora in stato di fermo.

Il Tribunale di Melbourne ribalta l'annullamento del visto di Djokovic

"Una decisione irragionevole". Il giudice Kelly del Tribunale di Melbourne, con queste parole, ha annullato la revoca del visto che era stata imposta dalle autorità australiane al tennista serbo Novak Djokovic. Il numero uno al mondo, giunto in Australia per partecipare al grande slam degli Australian Open, causa mancata vaccinazione al Covid-19, era finito nell'occhio del ciclone venendo bloccato prima all'aeroporto di Melbourne e poi al Park Hotel. Il motivo del blocco avrebbe riguardato il rifiuto del visto per entrare nello Stato australiano poiché non consentirebbe esenzioni per i non vaccinati. La sentenza del Tribunale di Melbourne ha quindi messo fine alla telenovela su Djokovic che può così entrare in Australia e partecipare agli Australian Open. Sul caso però è scoppiato un altro giallo.

Djokovic ancora in stato di fermo?

Nonostante l'annullamento della revoca del visto, il Ministero dell'Immigrazione australiano vuol far valere il suo primato e cancellare la decisione del giudice Kelly. Djorde, fratello di Novak Djokovic e direttore del torneo di Belgrado, ha riferito al giornalista serbo Sasha Ozmo che il numero 1 al mondo è nuovamente in stato di fermo:

"L'unica cosa da fare è far circolare la notizia il più possibile. Vogliono nuovamente arrestare Novak che al momento è chiuso con i suoi avvocati nel l'ufficio dove hanno seguito l'udienza. Non sanno cosa fare".

La notizia dell'arresto di Djokovic sarebbe stata smentita. Novak Djokovic, tuttavia, sta attendendo la decisione del Governo australiano, che ha comunque il potere di poter espellere il tennista nonostante la vittoria in appello del serbo, insieme ai suoi avvocati e alla polizia australiana.

Una decisione dovrebbe arrivare nella notte italiana.

LEGGI ANCHE: Novak Djokovic parteciperà agli Australian Open grazie a un'esenzione. E scoppia la bufera