Sport
Il dado è tratto

Sorteggi Champions League: ecco le squadre che affronteranno le italiane

Urna più o meno fortunata per Milan, Juventus e Napoli. Girone da incubo per l'Inter.

Sorteggi Champions League: ecco le squadre che affronteranno le italiane
Sport 25 Agosto 2022 ore 15:43

L'attesa è finita! Dopo la vittoria dello scorso anno del Real Madrid, torna ufficialmente la competizione calcistica per Club più ambita e seguita in Europa e nel mondo. Dalle 18 di oggi, giovedì 25 agosto 2022, ad Istanbul (Turchia), sede della finalissima, si sono svolti i sorteggi che hanno definito gli otto gironi di Champions League, le cui partite, a causa del mondiale invernale, verranno disputate in poco meno di due mesi. Chi sarà ad alzare al cielo la "Coppa dalle grandi orecchie"?

I gironi di Champions League

Il sorteggio è terminato! Ad estrarre le palline gli ex centrocampisti Hamit Altintop e Yaya Touré. Ecco gli otto gironi, dalla A alla H, della prossima Champions League 2022/2023:

GIRONE A:

  • Ajax
  • Liverpool
  • Napoli
  • Rangers

GIRONE B:

  • Porto
  • Atletico Madrid
  • Bayer Leverkusen 04
  • Club Brugge

GIRONE C:

  • Bayern Monaco
  • Barcellona
  • Inter
  • Viktoria Plzen

GIRONE D:

  • Eintracht Francoforte
  • Tottenham Hotspur
  • Sporting Lisbona
  • Olympique de Marsiglia

GIRONE E:

  • Milan
  • Chelsea
  • Salisburgo
  • Dinamo Zagabria

GIRONE F:

  • Real Madrid
  • Lipsia
  • Shaktar Donetsk
  • Celtic

GIRONE G:

  • Manchester City
  • Siviglia
  • Borussia Dortmund
  • Copenaghen

GIRONE H:

  • Paris Saint Germain
  • Juventus
  • Benfica
  • Maccabi Haifa

Analizzando i gironi appena estratti, va malissimo all'Inter che prende le due corazzate Bayern Monaco e Barcellona. Il Milan ha la grana Chelsea, ma due avversari più abbordabili come Salisburgo e Dinamo Zagabria. La Juventus affronterà il magic trio "Messi-Mbappé-Neymar" del Paris Saint Germain e la mina vagante Benfica. Il Napoli, forse, col girone più agevole: oltre all'ostacolo Liverpool, se la potrà vedere con Ajax e Rangers.

Fase a gironi: le date di ogni giornata

Come affermato in precedenza, le sei giornate della fase a gironi di Champions League, quest'anno, saranno accorpate in poco meno di due mesi, tra il 6 settembre e il 2 di novembre. Un calendario serratissimo, proprio come per i singoli campionati europei, a causa dei prossimi mondiali invernali che si svolgeranno in Qatar dal 20 novembre al 18 dicembre 2022. Ecco quando si giocheranno le sei giornate dei gironi di Champions League:

  • Prima giornata: 6 e 7 settembre
  • Seconda giornata: 13 e 14 settembre
  • Terza giornata: 4 e 5 ottobre
  • Quarta giornata: 11 e 12 ottobre
  • Quinta giornata: 25 e 26 ottobre
  • Sesta giornata: 1 e 2 novembre

Player of the year: vince Karim Benzema

Nel corso dell'estrazione dei gironi di Champions League, si è svolta la proclamazione del Player of the year, ossia il miglior calciatore della scorsa edizione. A vincere il premio, alla fine, è stato Karim Benzema che ha scalzato i due avversari Thibaut Courtois (Real Madrid) e Kevin De Bruyne (Manchester City).

"Sono fiero di essere qui e di essere stato premiato come miglior calciatore - ha dichiarato il bomber francese -. Ringrazio il Club, i miei compagni, il mister, il presidente e i tifosi. Abbiamo vinto Liga e Champions, ma il momento decisivo per tutto è stata la vittoria con il Psg, quando abbiamo ribaltato il risultato. A Madrid non lasciamo niente. Con la forza dei nostri tifosi possiamo fare tutto. Ancelotti è il miglior allenatore del mondo, è diretto con noi giocatori e ci dà fiducia nonostante parli poco perché sappiamo cosa vuole. Spero resti al Real Madrid a lungo".

IL POST:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da UEFA Champions League (@championsleague)

Ancelotti premiato allenatore dell'anno

Carlo Ancelotti, manager del Real Madrid, dopo aver vinto la Champions League 21/22, è stato premiato allenatore dell'anno

"Ringrazio la Uefa per questo premio. Voglio ringraziare Arrigo Sacchi, un maestro per me. Poi i miei calciatori, il mio staff e tutto il club. Ringrazio i tifosi per il supporto continuo e il presidente per avermi permesso di tornare ad allenare a Madrid. Ringrazio tutta la mia famiglia. L'anno scorso c'è stata una grande connessione tra l'esperienza dei veterani e l'energia dei più giovani. Una chimica incredibile che ci ha consentito di arrivare fino in fondo.

Karim Benzema non è solo un attaccante, ma è un fantastico calciatore e supporta questo con grande attitudine e impegno ogni giorno in allenamento. Capisce sempre meglio il gioco ogni partita. E' un grande leader dentro e fuori dal campo. Siamo fortunati di averlo con noi al Real Madrid".

IL POST:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da UEFA Champions League (@championsleague)

Il premio ad Arrigo Sacchi

Premio Presidente 2022 assegnato ad Arrigo Sacchi

Insieme alla proclamazione del Player of the year, nel corso dei sorteggi è stato assegnato ad Arrigo Sacchi, ex storico allenatore del Milan e della Nazionale italiana, il premio Presidente Uefa 2022, un riconoscimento consegnato proprio dalle mani di Aleksander Ceferin, numero uno della Uefa.

"E' una grande emozione, non ci pensavo - afferma emozionato Arrigo Sacchi - Ringrazio chi mi ha dato questo regalo. Mi sono impegnato al massimo, ma non ho mai pensato di avere questi riconoscimenti, Grazie!".

"Un allenatore che si avvicina ai miei valori? Di sicuro le squadre straniere si avvicinano, mentre in Italia solo ora si sta cominciando a vedere qualcosa. Bisogna essere in grado di fare un calcio da protagonista, divertente, che dà emozioni. Se il calcio non dà emozioni, allora non avrà più appeal. Per dare emozioni ci deve essere evoluzione continua perché il mondo ora va a grande velocità e si può perdere conoscenza, Anche il calcio deve essere così. Per vincere bisogna avere merito, con le emozioni e con lo spettacolo. Ma soprattutto bisogna fare squadra, che non è così semplice".

Il premio è stato pensato per tutti quegli sportivi che dimostrano eccellenza professionale e qualità personali esemplari, dentro e fuori dal campo. Lo scorso anno il riconoscimento è stato dato a Simon Kjaer (difensore del Milan) e allo staff medico della nazionale danese per aver salvato la vita a Christian Eriksen durante Euro 2020.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter