Sport
Bianconeri indagati

Inchiesta plusvalenze Juventus: le intercettazioni ora portano a Ronaldo

Sotto la lente il contratto del campionissimo portoghese e intanto anche Striscia la notizia è tornato ad occuparsi della vicenda.

Inchiesta plusvalenze Juventus: le intercettazioni ora portano a Ronaldo
Sport 04 Dicembre 2021 ore 11:48

Plusvalenze Juve, le intercettazioni ora portano a Cristiano Ronaldo. Sotto la lente della Procura c'è una nuova intercettazione tra il legale della società bianconera Cesare Gabasio e l'attuale responsabile dell'area tecnica Federico Cherubini (che ha sostituito Fabio Paratici volato a Londra alla corte del Tottenham).

Un'intercettazione dalla quale non si capisce tutto chiaramente, ma si intuiscono alcuni passaggi dove il legale e il dirigente non nascondono le proprie preoccupazioni.

Plusvalenze Juve, le nuove intercettazioni e l'affondo della Procura

Nella nuova intercettazione sotto la lente della Procura si fa riferimento a un confronto (di persona o telefonico) avvenuto tra lo stesso Cherubini e il "pres" (Andrea Agnelli).

E misteriosa non è solo questa nuova intercettazione, ma anche una "carta" di cui si parla nella conversazione.

"Ti dico solo questo, ho fatto un discorso col pres stamattina, no? quindi sai se salta fuori abbiam… ci saltano alla gola tutto sul bilancio i revisori e tutto […] poi magari dobbiamo fare una transazione finta". E ancora: “non arriverei all’estremo […] di fare una causa perché poi quella carta lì che loro devono tirar fuori non è che ci aiuti tanto a noi […] nel nostro bilancio"

Plusvalenze Juve, le ultime novità

Dalla giornata di ieri anche Cesare Gabasio è finito nel registro delle persone indagate insieme ad Andrea Agnelli, Pavel Nedved (ex campione della Juve, ora nello staff dirigenziale), Fabio Paratici, Stefano Cerrato, Stefano Bertola e Marco Re (anche questi ultimi non più alla Juve).

Come noto da tempo la Procura e la Guardia di Finanza hanno messo gli occhi su numerose operazioni di calciomercato (42 negli ultimi anni) definite "sospette" in particolare perché riguardanti giocatori non famosi (ad eccezione dello scambio con il Barcellona Pjanic-Arthur), quasi sempre under 23 e di fatto mai approdati in prima squadra.

Giocatori prestati e scambiati più volte in Europa (e più di un'occasione torna però il legame con il Barcellona) e finiti poi nel tempo nel quasi più totale anonimato.

Occhi su Cristiano Ronaldo

In realtà, oltre a Pjanic (ora in Turchia) e Arthur (attualmente ancora alla Juve, ma quasi mai protagonista), un altro giocatore famoso sul quale la Procura ha messo gli occhi c'è. Ed è Cristiano Ronaldo. 

Quella "carta" misteriosa fa riferimento al suo contratto? Nel passaggio dal Real Madrid alla Juve o dalla Juve al Manchester United. O fa riferimento all'accordo sulle prestazioni sportive in maglia bianconera?

Al momento tutto questo non è dato sapere, ma sembra evidente che gli inquirenti vogliano vederci chiaro.

Anche Striscia è tornata all'assalto

Moreno Morello inviato di Striscia la notizia
Moreno Morello inviato di Striscia la notizia

Nel frattempo anche Striscia la notizia, con Moreno Morello, nella puntata di ieri è tornato sulla vicenda. L'inviato del Tg satirico nel 2018 aveva passato la setaccio le operazioni di mercato caratterizzate da plusvalenze che in quell'occasione avevano riguardato il Chievo Verona che di fatto poi successivamente è scomparso dal panorama calcistico professionistico.

Striscia aveva ricevuto i complimenti di Coni e Figc, ma poi l'inchiesta della Giustizia sportiva che si era sviluppata a seguito di quelle segnalazioni sul Chievo (assieme alla società scaligera anche il Cesena era stato condannato per alcune operazioni di mercato sospette, dette "a specchio", ovvero legate a scambi di giocatori senza reali flussi di denaro) si era poi impantanata laddove il procuratore che stava seguendo il caso, Giuseppe Pecoraro, si dimise.

Ufficialmente per motivi personali, nella pratica e stando ai ben informati per l'impossibilità di acquisire documentazioni su squadre più blasonate della Serie A.

(foto di copertina dalla pagina Facebook della Juventus)