Sport
Orgoglio azzurro

Arianna Fontana oro a Pechino: è la sua decima medaglia olimpica

Primo successo "pesante" per la rappresentativa italiana. E nei prossimi giorni si può replicare con staffetta, 1000 e 1500 metri.

Arianna Fontana oro a Pechino: è la sua decima medaglia olimpica
Sport 07 Febbraio 2022 ore 15:10

La medaglia più ambita: Arianna Fontana ha vinto la finale dei 500 metri dello short track alle Olimpiadi di Pechino 2022. Con un record. Nessuno mai come lei nella specialità, con dieci medaglie olimpiche. E' la seconda medaglia d'oro che l'atleta valtellinese conquista in carriera dopo quella conquistata in Corea quattro anni fa. Ed è la prima medaglia "pesante" per la rappresentativa azzurra ai Giochi.

Nell'emozionante finale A al "Capital Indoor Stadium" di Pechino, la "freccia bionda" azzurra ha vinto in 42.488 battendo le eterni rivali, l'olandese Suzanne Schulting (42.559) e la canadese Kim Boutin (42.724).

La soddisfazione dopo la vittoria

Dopo aver messo in fila le rivali, Arianna si è lasciata andare ad un urlo di gioia che ha commentato così davanti ai microfoni della Rai_

"Non ho le parole, sto ancora realizzando. Quando ho tagliato il traguardo davanti, ho avuto un momento di sfogo, di liberazione di quello che io, il mio allenatore e la mia famiglia abbiamo dovuto sostenere in questi anni. La medaglia è per loro. Di solito non urlo, sono pacata, però questa volta ho esultato così. Dietro questa medaglia c'è tanto lavoro, sudore, lacrime, adesso sono più tranquilla"

Chi è Arianna Fontana

Arianna Fontana è nata a Sondrio il 14 aprile 1990 e di fatto con la vittoria di oggi si può considerare la regina dello short track.

La sua storia alle Olimpiadi inizia a Torino 2006, quando a 15 anni e 10 mesi era diventata la più giovane medagliata italiana nella storia dei Giochi Olimpici invernali, vincendo il bronzo nella staffetta 3000 metri. Una medaglia che le era valsa il riconoscimento di Cavaliere della Repubblica.

A Vancouver, in Canada, nel 2010 era invece arrivata la prima medaglia individuale, bronzo nei 500 metri. A Sochi, in Russia nel 2014 aveva invece conquistato tre medaglie. Così come in Corea.  In tutte le edizioni dei Giochi cui ha partecipato, ha sempre raggiunto il podio. E' sposata con l'ex azzurro Anthony Lobello, che è anche il suo allenatore.

Pattinare, una passione fin da bambina

Arianna Fontana ha iniziato a pattinare a 4 anni, seguendo le orme del fratello Alessandro. Da piccola sognava di fare la veterinaria. Gli animali sono ancora oggi la sua passione. Ma tra gli hobby coltivati ci sono anche la boxe, la pesca e lo yoga.

Con la vittoria di oggi l'azzurra raggiunge il record di Stefania Belmondo con 10 medagli complessive e nei prossimi giorni sarà in gara nei 1000, nei 1500 e nella staffetta.

Nella storia

La saetta valtellinese ha eguagliato così Armin Zoeggeler (slittino, singolo maschile), Alberto Tomba (sci alpino, gigante) e Deborah Compagnoni (sci alpino, gigante), unici atleti azzurri a essersi imposti in due edizioni consecutive nella stessa gara individuale.

Inoltre come racconta Prima La Valtellina, Arianna Fontana con la medaglia di oggi, la numero 10, è diventata l’atleta italiana con più podi in assoluto nei Giochi Olimpici raggiungendo la fondista Stefania Belmondo.

La soddisfazione del presidente del Coni Malagò

A suggellare il trionfo di Fontana è arrivato anche il commento entusiasta del presidente del Coni, Giovanni Malagò, ancora bloccato in hotel in isolamento, dopo essere risultato positivo al Covid al suo arrivo a Pechino:

"Arianna sei nella storia! Mi hai commosso. Che sofferenza! Ho vissuto questa finale totalmente in apnea, nella mia stanza, non potendo ancora essere lì, al tuo fianco, a palpitare e gioire con te. Con questa decima medaglia hai raggiunto Stefania Belmondo al top delle atlete azzurre più medagliate nella storia dello sport italiano. E sai bene che non è ancora finita. Ti ringrazio per quello che hai fatto e per quello che farai. Il Coni sarà sempre al tuo fianco. Complimenti ad Anthony e alla Federazione per quanto hanno fatto in questi quattro anni di duro lavoro. Arianna, sei la più grande di tutti i tempi e possiamo dire che oggi ti meriti 10 e lode!"

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter