Scuola
Circolare del Ministero

Scuola, cambia tutto: classi in quarantena con un solo positivo

Aumentano i caso: opportuno sospendere – provvisoriamente - il programma di 'sorveglianza con testing'.

Scuola, cambia tutto: classi in quarantena con un solo positivo
Scuola 30 Novembre 2021 ore 09:30

Dopo i piccoli passi avanti fatti verso un ritorno alla normalità, ora assistiamo ad un balzo indietro, anche se, con l'attuale situazione della pandemia da Covid-19, piombata nel pieno della quarta ondata, è indispensabile fare di necessità virtù. I ministeri della Salute e dell'Istruzione concordano sulle regole da applicare a scuola: quarantena e didattica a distanza per tutte le classi anche solo con un positivo.

Scuola: classi in quarantena con un solo positivo

Una decisione giunta nella tarda serata di ieri, lunedì 29 novembre 2021, verso le 22: il capo dipartimento del Ministero della Salute, in accordo col Ministero dell'Istruzione, ha firmato una circolare che sancisce la quarantena e il conseguente ritorno alla dad per tutte le classi che registreranno anche un solo positivo.

Il governo, quindi, fa subito marcia indietro dopo che lo scorso 8 novembre 2021 erano state introdotte le nuove regole per la gestione della pandemia tra i banchi di scuola (la quarantena scattava per tutti solo se nelle classi si registravano 3 o più positivi).

Questo ciò che recita la circolare del Ministero della Salute:

"Ultimamente si sta assistendo ad un aumento rapido e generalizzato del numero di nuovi casi di infezione da SARS-CoV-2, anche in età scolare, con una incidenza (casi/popolazione) settimanale ancora in crescita e pari a 125 per 100.000 abitanti (19/11/2021 – 25/11/2021): valore ben lontano dal quello ottimale di 50 per 100.000, utile per un corretto tracciamento dei casi. In considerazione del fatto che le indicazioni contenute nel documento allegato alla sopra citata Circolare erano state assunte con riferimento alla situazione epidemiologica esistente, da rivalutare in caso di aumento della circolazione virale o di altra rilevante modifica incidente sulla stessa emergenza epidemiologica, si ritiene opportuno sospendere – provvisoriamente - il programma di 'sorveglianza con testing' (CLICCA QUI PER SAPERE DI CHE SI TRATTA) e di considerare la quarantena per tutti i soggetti contatto stretto di una classe/gruppo dove si è verificato anche un singolo caso tra gli studenti e/o personale scolastico".

Queste poi le indicazioni specifiche per i dirigenti scolastici:

"Nel caso in cui le autorità sanitarie siano impossibilitate ad intervenire tempestivamente o comunque secondo la organizzazione di regione/P.A. o ASL, il dirigente scolastico venuto a conoscenza di un caso confermato nella propria scuola è da considerarsi autorizzato, in via eccezionale ed urgente, a disporre la didattica a distanza nell’immediatezza per l’intero gruppo classe ferme restando le valutazioni della ASL in ordine all’individuazione dei soggetti (da considerare “contatti stretti” a seguito di indagine epidemiologica) da sottoporre formalmente alla misura della quarantena".

PER LEGGERE LA CIRCOLARE: CLICCA QUI