Scuola
il governo tira dritto

Mascherine obbligatorie a scuola fino a giugno (anche per alcuni alunni delle materne)

Mentre si discute sull'eliminazione in molti luoghi chiusi, per gli studenti non dovrebbe cambiare nulla. Il paradosso dei "grandi" delle scuole dell'infanzia.

Mascherine obbligatorie a scuola fino a giugno (anche per alcuni alunni delle materne)
Scuola 14 Aprile 2022 ore 09:35

Mentre in Europa molti Paesi le hanno abbandonate (l'obbligo resiste solo in Grecia e Portogallo) e in Italia i contagi in età scolastica stanno diminuendo (l'ultimo report dell'Istituto superiore di Sanità parlava del 22%, contro il 25% della settimana precedente) il Governo non sembra intenzionato a eliminare l'obbligo di indossare la mascherina a scuola sino a giugno. Se ne parlerà dopo Pasqua, quando come ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza verrà presa una decisione sui luoghi chiusi, ma la strada sembra abbastanza segnata. Con un paradosso emerso nelle ultime settimane: alcuni bambini delle scuole materne dovranno indossarla per gli ultimi mesi di scuola.

Mascherine a scuola obbligatorie sino a giugno

L'ultimo decreto è chiaro in merito:

"Fino alla conclusione dell'anno scolastico nelle scuole   è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie".

Dunque, mentre per tutti gli altri luoghi al chiuso è atteso un nuovo provvedimento, qui bisognerebbe modificare qualcosa che c'è già. Non un grande sforzo, per la verità, anche se la linea sembra quella di proseguire con l'obbligo, anche perché alla fine dell'anno scolastico mancherebbe soltanto poco più di un mese (l'ultima campanella suonerà il 10 giugno).

Il tema, però, fa discutere. Da una parte c'è chi vorrebbe "liberare" i bambini. Tra questi anche il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che ha sottolineato come durante le lezioni i bambini siano sostanzialmente distanziati e gli ambienti possano essere sufficientemente areati ora che arriva la bella stagione. Dall'altra, invece, c'è chi va più cauto.

Una situazione che divide senza avere una netta predominanza da una o dall'altra parte. Basti pensare che il sito specializzato Orizzonte Scuola ha recentemente promosso un sondaggio cui hanno risposto 9.350 persone: il 53,1% si è detto favorevole all'eliminazione dell'obbligo, il 46,9% è d'accordo sul proseguire con i Dpi sino a fine anno.

Il paradosso dei bambini di 6 anni alla materna

Le norme in vigore attualmente, però, nascondono un paradosso, ed è quello dei bambini delle scuole materne che hanno già compiuto 6 anni. Se con le precedenti regole erano esclusi dall'obbligo di indossare la mascherina, con l'ultimo decreto del Governo Draghi sono compresi anche loro.

“Fino alla conclusione dell’anno scolastico 2021- 2022, nelle istituzioni e nelle scuole di cui al presente articolo nonché negli istituti tecnici superiori continuano ad applicarsi le seguenti misure di sicurezza: a) è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico, o di maggiore efficacia protettiva, fatta eccezione per i bambini sino a sei anni di età, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive“, si legge al comma 5 dell'articolo 9.

Si crea dunque la situazione di classi con uno-due bambini "mascherati", mentre tutti i compagni non devono portare nessun dispositivo. E vallo a spiegare a un bimbo di 6 anni...

Molte Regioni stanno però correndo ai ripari, emanando apposite circolari per esentare i bambini delle materne.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter