Scuola
svolta storica

Vuoi prendere la doppia laurea? Presto ci si potrà iscrivere a due corsi contemporaneamente

La proposta di legge passa all'unanimità alla Camera. Ora manca solo il "sì" del Senato. Il divieto è stabilito in un regio decreto del 1933.

Vuoi prendere la doppia laurea? Presto ci si potrà iscrivere a due corsi contemporaneamente
Scuola 13 Ottobre 2021 ore 16:07

La doppia laurea? Presto si potrà fare insieme alla prima. La Camera dei deputati ha infatti votato all'unanimità con 387 voti  a favore (e già questa sarebbe una notizia) la proposta di legge presentata da  Alessandro Fusacchia, deputato del Gruppo misto, membro della Commissione Cultura e relatore del provvedimento, per abolire il divieto di frequentare due corsi di laurea in contemporanea. Ora il provvedimento dovrà passare all'esame del Senato, ma visto il consenso totale arrivato a Montecitorio non dovrebbero esserci grossi problemi per il "sì" definitivo.

Doppia laurea in contemporanea? Presto si potrà fare

Il testo mira   eliminare il divieto di doppia iscrizione contemporanea a due diversi corsi di laurea introdotto da un regio decreto del 1933. Una limitazione forte per le carriere lavorative dei giovani, secondo il proponente.

"L'obiettivo della proposta di legge è favorire l'interdisciplinarietà e la contaminazioni dei saperi, anche molto distanti e diversi tra loro perché i nostri giovani siano meglio attrezzati a farsi strada in un mercato del lavoro fatto di figure sempre più ibride".

E le motivazioni della proposta sono state pienamente condivise dalla Camera, che si è espressa in maniera inequivocabile.

Nel testo si prevedono esoneri dal pagamento delle tasse universitarie anche per la seconda iscrizione, nel caso di redditi bassi e voti alti, e per una volta anche il sistema delle accademie di belle arti e dei conservatori è pienamente equiparato.

Finora ottenere in contemporanea il doppio titolo era possibile solo in atenei che avevano specifiche convenzioni con università straniere.

Le parole del ministro

Soddisfatta dell'approvazione anche il ministro dell'Università Maria Cristina Messa.

"Iscriversi a più corsi di laurea contemporaneamente sarà presto possibile anche in Italia: un grande risultato che consente al nostro Paese di fare un salto verso il futuro della formazione universitaria, in linea con il resto del mondo. Un risultato a portata di mano grazie alla determinazione e al lavoro che stiamo portando avanti con il Parlamento che da tempo ha messo al centro questi temi".

Una bellissima opportunità per tutti i nostri ragazzi. Certo, chi vorrà fare il doppio percorso dovrà affrontare una vera e propria faticaccia, ma potrebbe valerne assolutamente la pena.