Una vacanza ideale

Se cerchi un po' di relax la Toscana ti aspetta

Quante occasioni per una sosta all’insegna della tranquillità, tra mare montagna e campagna.

Se cerchi un po' di relax la Toscana ti aspetta
Turismo 19 Luglio 2022 ore 12:03

Alzarsi la mattina (con calma eh, senza alcuna fretta, perché non dobbiamo andare al lavoro o portare i figli a scuola) e spalancare le persiane su una pineta, su un vigneto o sul mare; gustare una buona colazione, preferibilmente all’aperto e immersi nel verde; fare due passi per andare in edicola ad acquistare il giornale oppure prendere la bicicletta per comprarlo nel borgo vicino; già che ci siamo, un salto al mercatino locale per prendere un po’ di frutta fresca e magari assaggiare qualche prodotto locale… Il tutto, naturalmente, all’insegna di quella che è la parola più rappresentativa di una sosta di questo genere: tranquillità.
Un sogno? Assolutamente no! La vacanza ideale? Se avete bisogno di recuperare dopo mesi di lavoro, impegni, problemi, stress… assolutamente sì! Ma dove? La Toscana offre sicuramente diverse opportunità che vi invitiamo a valutare, in montagna, in campagna o sulla costa, in un agriturismo piuttosto che in qualche casale preso in affitto per un po’ di giorni.
Per informazioni, consulta il sito visittuscany.com.

Per chi ama il mare

C’è chi cerca la tranquillità, ma non vuole stare troppo lontano dal mare; magari anche solo per “non perderlo di vista” o per avere la possibilità di andare a fare una giornata in spiaggia, alternando, quindi, campagna o collina e mare. La Toscana ha più di 600 km di costa: non volete trovare una località che faccia al caso vostro? La zona del Parco Naturale della Maremma, per esempio, e quella del Monte Argentario offrono numerose possibilità di soggiorno vicino al mare. Direttamente sulla collina di Porto Santo Stefano, ad esempio, il che vi dà la possibilità di affittare una ebike e affrontare qualche percorso sul famoso promontorio.

Oppure, un po’ più a nord, nei dintorni di Punta Ala, località rinomata per l'attrezzatissimo porto turistico. Se amate il golf, potreste approfittarne per giocare 18 buche nell’omonimo golf club: dai suoi fairway e green, costellati da pini marittimi e lecci secolari, si godono spettacolari panorami sul mare.
Se poi puntate sulla rinomata Versilia, si possono trovare località tranquille anche alle spalle di Viareggio, sulle colline di Massarosa, ad esempio, o nei dintorni del lago di Massaciuccoli. Approfittatene per una rilassante passeggiata nella natura lungo la Via delle Erbe e dei Fiori, magari visitando le aziende agricole aperte che ricevono i turisti. Se poi una sera volete gettarvi nella movida, la Versilia vi aspetta!

Per chi non sa rinunciare alla montagna

In Lunigiana o in Garfagnana, nel Casentino o sull’Appennino pistoiese. Le possibilità per trovare pace e serenità in Toscana per chi ama la montagna non mancano.
Per esempio nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, nell’area di Pontremoli, dov’è un piacere prendere un caffè nel centro storico, magari in piazza della Repubblica, accompagnandolo con i famosi “amor”, dolcetti con un cuore morbido a base di una sorta di crema chantilly racchiuso fra due cialde croccanti: già al secondo “amor”, lo stress è sicuramente sparito! Se avete voglia di muovervi e ammirare qualcosa di davvero eccezionale, vi consigliamo di inforcare una bici per una bella passeggiata: a meno di 8 km, a Filattiera, c’è la splendida Pieve di Sorano, una delle più importanti pievi romaniche della provincia di Massa Carrara.

Oppure potete andare sulle vicine Alpi Apuane, protagoniste del 32° canto dell’Inferno dove Dante ne decanta la mole imponente. Il piccolo paese di Careggine potrebbe fare al caso nostro, con un castello e la trecentesca Pieve di san Pietro che merita una visita. Se lo scegliete per una vacanza, in quei giorni si consiglia una breve passeggiata rilassante alla panchina gigante di color giallo limone, opera del designer americano Chris Bangle: da lì si gode un panorama unico sulle Alpi Apuane e sul lago artificiale di Vagli. Tornare un po’ bambini non fa mai male.
Non sarebbe davvero niente male anche una vacanza nel borgo medievale di Gavinana, vicino all’Abetone. Chi ama rilassarsi passeggiando nella natura alla scoperta delle tradizioni locali si trova, infatti, nel posto giusto: l’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, che qui ha sede, custodisce e valorizza il patrimonio e le usanze del territorio, attraverso un insieme di itinerari all’aperto, musei e poli didattici. Ci sono, ad esempio, l’itinerario del ferro che racconta la storia della siderurgia sulla Montagna Pistoiese con il Museo del Ferro a Pontepetri e la Ferriera, la più antica di tutta la Toscana, a Maresca, o l’itinerario naturalistico che permette di conoscere l’immensa ricchezza del patrimonio ambientale dell’Appennino Pistoiese, magari facendo tappa al MuNAP - Museo Naturalistico Archeologico dell’Appennino Pistoiese che si trova proprio a Gavinana, dove sono esposti animali, rocce, minerali e fossili, per una panoramica sulla storia naturale e umana della Montagna Pistoiese.

Per chi preferisce la campagna

Se dici Chianti o Val d’Orcia o parli delle Crete senesi, il pensiero va immediatamente a paesaggi disegnati dai profili a saliscendi delle colline punteggiate da borghi medievali tra un singolare reticolo di strade bianche. Qui, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: diciamo che un posto vale l’altro.
Se proprio si deve scegliere, allora puntiamo su uno dei simboli qual è Montalcino. In questo caso il vero detox (non solo per i buongustai) passa naturalmente da una tavola imbandita, magari con i pinci al ragù o il peposo al brasato, accompagnati da un Brunello o da un Rosso di Montalcino. Il giro a piedi del borgo medievale con la rocca, il duomo e il Palazzo dei Priori con la Torre alta e stretta non deve mancare, ma vi consigliamo anche una passeggiata in bicicletta di una decina di km all’Abbazia di Sant’Antimo, suggestiva per la sua posizione in mezzo alla campagna e leggendaria per la sua storia che vedrebbe coinvolto nella sua costruzione addirittura Carlo Magno.

Non è da meno una vacanza a Bagno Vignoni, una frazione del comune di San Quirico d'Orcia. Al centro del borgo si trova la "piazza delle sorgenti", una vasca rettangolare, di origine cinquecentesca, che contiene una sorgente di acqua termale calda e fumante che esce dalla falda sotterranea di origini vulcaniche. Queste acque erano ben note a etruschi e romani e le sue terme di sono state frequentate da illustri personaggi, come papa Pio II, Caterina da Siena, Lorenzo de' Medici e tanti artisti che avevano eletto Bagno Vignoni come sede di villeggiatura. Qui non si può fare il bagno, ma basta scendere ai piedi del borgo, nel Parco dei Mulini: lì c’è una serie di piscine naturali dove godersi un bagno in acque calde termali in maniera del tutto gratuita. Nel parco vi sono anche quattro mulini medievali scavati nella roccia.
Per quel che riguarda il Chianti, l’ideale potrebbe essere qualche giorno di riposo a Gaiole in Chianti, proprio nel mezzo di queste colline ricche di vigneti. Beh, è evidente che se siete degli estimatori del nettare degli dei siete nel posto giusto! Le cantine non mancano e perché allora non approfittarne per qualche visita con degustazione? Magari accompagnando i vini con i salumi locali, dalla soppressata al salame di cinghiale fino alla finocchiona.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter