Montagna

Pila, il regno di chi ama l'outdoor

A piedi o in bicicletta, una cosa è certa: sarete soddisfatti

Pila, il regno di chi ama l'outdoor
Turismo 04 Luglio 2022 ore 11:10

Mountain bike? Ce l’ho. Trekking? Ce l’ho. Una buona cucina? Ce l’ho. Parapendio? Ce l’ho. E il volo in mongolfiera? Ce l’ho.
Qualunque cosa possiate desiderare per trascorrere una bella vacanza, la trovate a Pila, nel cuore della Valle d’Aosta. Quasi un album di figurine completo! Il prossimo 13 luglio a Gressan farà tappa il Jova Beach Party 2022: al posto della sabbia, i prati dove migliaia di persone potranno assistere all’unico spettacolo in mezzo alle montagne di Lorenzo Jovanotti, con la possibilità di soggiornare a Pila.
E poi è comoda da raggiungere: da Aosta ci si arriva in pochi minuti, 18 per la precisione, giusto il tempo che impiega la telecabina a salire dal centro del capoluogo.

 

La bici è una vera protagonista

Per gli amanti delle due ruote, Pila è un vero e proprio “paese della cuccagna”. Innanzitutto per i molteplici itinerari che si snodano su questi pendii e che spaziano da 2.300 a 600 m di quota, immersi in uno straordinario panorama, con escursioni adatte a tutte le esigenze e capacità. La varietà dei percorsi soddisfa, infatti, sia il piacere di passeggiare in bicicletta in tranquillità, sia le aspettative di chi cerca tracciati tecnici e impegnativi.
E poi ci sono numerose strutture appositamente create per gli appassionati. A cominciare dal Bike Park dove ci si può cimentare con la bici da downhill lungo 17 tracciati che includono la discesa freeride Les Fleurs-Aosta: le piste dedicate all’enduro sono accessibili a chiunque abbia un po’ di esperienza nella discesa e nella conduzione della MTB e i gradi di difficoltà sono segnalati, con la possibilità di aggirare i punti più impegnativi.
Le piste di downhill, richiedono, invece, una buona preparazione atletica e tecnica.

Poi c’è il tracciato Pilabikeland di circa 4 km, situato in zona Plan Bois, perfetto per il cross country, gare agonistiche giovanili e anche a manifestazioni di livello internazionale. Dedicata a tutti i bikers e alle famiglie la Pista Flow Trail: una pista divertente, da percorrere rigorosamente in discesa, e adatta a tutti.
E ancora la singolare Pump- Track della lunghezza di 70 m, situata all’arrivo della telecabina, un percorso artificiale composto da curve paraboliche e dossi di varie dimensioni che si percorre senza pedalare, ma sfruttando la spinta (pump) del corpo.
A chi la bicicletta piace, ma è poco allenato, si consiglia l’utilizzo di una e-bike: la bicicletta a pedalata assistita permette di salire in quota anche a chi vuole farlo con un adeguato sostegno, magari abbinando un pranzo picnic con lunch box oppure un’esperienza gourmet presso le baite.
Volendo, non ci si deve nemmeno preoccupare di portarsi la bicicletta: alla partenza della seggiovia di Chamolé si trova un attrezzatissimo centro per il noleggio delle biciclette e dell’equipaggiamento necessario, mentre il noleggio delle e-bike è situato all’arrivo della telecabina. Prenotazioni sul sito www.pila.it dove si potranno trovare tutte le informazioni.

Passeggiate e itinerari da favola

Che siate provetti camminatori o che vi accontentiate di brevi passeggiate, Pila offre percorsi e itinerari adatti a entrambi. E vengono anche organizzate specifiche escursioni: tutti i mercoledì è in programma l’iniziativa “Gli alpeggi e la loro storia”, un viaggio a ritroso nel tempo, nella cultura alpina, con visita all’alpeggio e degustazione di prodotti tipici, mentre tutti i giovedì le guide accompagneranno alla scoperta della conca di Pila, il lago Chamolé, l’alpe Champchenille, il rifugio Arbolle e altre mete sul territorio.

Alla portata di tutti ci sono la passeggiata all’Eremo di San Grato, il più celebre della Valle d’Aosta, raggiungibile in 25 minuti anche con il passeggino lungo una strada in terra battuta, praticamente piatta, il Sentiero delle Marmotte, percorribile in 45 minuti, che inizia all’arrivo della seggiovia Chamolé fino all’omonimo lago, dove si può godere di un panorama mozzafiato sulle montagne circostanti, e l’itinerario Pila-Turlin, che dal piazzale di arrivo della telecabina Aosta-Pila porta al villaggio di Turlin.
Ci vuole, invece, più allenamento ed esperienza per salire al Rifugio Arbolle, passando dal laghetto alpino di Chamolé e da qui puntare alla Becca di Nona, 3.142 m o al Monte Emilius 3.559 m.

E poi ancora

A Pila c’è anche uno straordinario Adventure Park dove si possono affrontare ponti tibetani, passerelle su tronchi, teleferiche, rete di corda, lungo 5 diversi percorsi con 40 piattaforme in mezzo al bosco.

E potete anche andare a pescare: al lago Chamolé, infatti, a quota 2.325 metri, uno degli specchi più limpidi delle Alpi occidentali, da qualche anno è possibile praticare la pesca alla trota. Così come si può sperimentare l’emozione del volo in parapendio, con la possibilità di effettuare decolli e atterraggi a diverse quote e quindi voli a dislivelli differenti, dai 1.540 m di Plan Praz o dai 1.930 di Gorraz/ Fagiani e atterrare o a Plan Praz o a Gressan a quota 626 metri. E persino volare in mongolfiera e ammirare dall’alto le vette più alte d’Europa.

Manifestazioni da non perdere

È particolarmente ricco il cartellone delle manifestazioni estive che caratterizzano la permanenza a Pila. Oltre al già ciato Jova Beach Party 2022 del 13 luglio, chi ha buone gambe può cimentarsi, domenica 17 luglio, nella Vertical Running Aosta - Becca di Nona, con tre percorsi che permettono di unire sport, natura, buon cibo, festa e allegria in una formula nuova di conoscenza e promozione del territorio.
Domenica 7 agosto, invece, è in programma la Festa dei pastori che consentirà di conoscere la vita dell’alpeggio e di scoprire i valori e i ritmi di una cultura ormai lontana, oltre a degustare i prodotti d’alpeggio e i vini autoctoni.

Tra gli spettacoli serali, segnaliamo “Una folle illusione” di mercoledì 10 agosto, all’insegna dell’illusionismo puro e della forza incredibile del mentalismo con il coinvolgimento del pubblico, e “Fire Street Dance” di domenica 14 agosto, uno spettacolo dove protagonisti saranno il fuoco e le arti visive.
E poi tre singolari appuntamenti per i bambini: il 30 luglio con lo spettacolo di marionette “Autour du monde”, il 6 agosto il laboratorio interattivo di magia, e sabato 13 agosto, la Scuola di circo Pon Pon. Sempre per i più piccoli, domenica 3 luglio/7 agosto è in programma Kids Open Day - un camp gratuito di avvicinamento al MTB/Downhill dedicato ai giovani riders dai 6 ai 12 anni.
Il 15 agosto, infine, ecco Lo Martchà di Bouque - 1ª edizione per la Fiera dell’artigianato a Pila, con esposizione e vendita di prodotti di artigianato valdostano di tradizione. Per l’occasione si potranno ammirare manufatti in legno intagliato, sculture, vannerie, mobili e tanto altro: nella piazzetta del Pila 2000 dalle ore 9,30 alle ore 18,30.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter