ttg rimini 2022

Le priorità del mercato del turismo

Su cosa punteranno gli operatori del turismo nel 2023 e quali sono le loro strategie

Le priorità del mercato del turismo
Turismo 14 Ottobre 2022 ore 15:32

Il mercato del turismo in Italia e all'estero è sempre più competitivo. La sfida per gli operatori è quella di riuscire a trovare modi sempre nuovi per attrarre i viaggiatori verso le proprie destinazioni e le proprie strutture ricettive. Ne abbiamo parlato con loro, chiedendo quali saranno le strategie che adotteranno per la stagione turistica 2023 e gli aspetti su cui punteranno per la promozione turistica del loro territorio.

Il mondo della montagna

Stiamo entrando nella stagione invernale, di cui la montagna è un'assoluta protagonista ed i suoi operatori stanno cercando di prepararsi al meglio ognuno con le proprie strategie.

"Vogliamo dire che ci siamo, la pandemia non ci ha fermati, e nemmeno i rincari energetici. - ha detto Elisa Calcamuggi responsabile marketing di DMO Dolomiti - Continueremo ad offrire agli amanti della montagna tutto il meglio delle nostre Dolomiti".

"Abbiamo riqualificato i nostri impianti di risalita e i rifugi, potenziato il sistema di innevamento programmato - ha spiegato Giancarlo Cescatti direttore dell'ATP Val di Fiemme - anche non arrivasse la neve dal cielo siamo pronti a garantire un'ottimo programma invernale per gli amanti dello sci e non solo".

"Punto cardine di La Thuile è offrire ai turisti il "lato wild" del Monte Bianco - ha detto Stefano Collomb presidente del Consorzio operatori turistici La Thuile - La natura incontaminata la fa da padrone, ed è una montagna tutta da vivere".

"Offriamo 100 km di piste innevate per lo sci alpino, ma il nostro territorio si presta benissimo anche per lo schi di fondo, le passeggiate con le ciaspole, e tutte le attività all'aria aperta. - ha spiegato Daniela Vecchiato direttrice dell'ATP Alpe Cimbra  - Il tutto corredato da un'ampia offerta di servizi di wellnes, relax e percorsi enogastronomici".

"Il nostro claim rimane anche per quest'anno "respira, sei in Trentino" - ha detto Giovanni Battaiola presidente di Trentino Marketing - Per rendere l'idea di una grande naturalità ma anche la possibilità di divertirsi e rilassarsi con tutti i servizi che il nostro territorio mette a disposizione".

"Dopo un'estate straordinaria puntiamo sulle nostre montagne e sulle esperienze che hanno da offrire - ha detto Lara Magoni assessore al Turismo di Regione Lombardia - I turisti potranno vivere a pieno tutto quello che è il mondo della montagna "outdoor". Puntiamo sullo sport, sull'ambente e sull'enogastronomia".

"Il prossimo inverno sarà quello della ripresa. Dopo un'estate veramente buona e al netto di uno stato di incertezza che permane puntiamo ad affrontare una stagione finalmente a pieno regime. - ha spiegato Fabio Sacco direttore dell'ATP Val di Sole - Punteremo sulla promozione delle nostre tre Ski Aree che costituiscono un unicum in termini di varietà e eterogeneità dell'offerta "

"Puntiamo su un inverno di attività outdoor, per andare in contro alle esigenze degli ski alper che sempre di più scelgono la Val di Fassa - ha detto Paolo Grigolli, direttore di ATP Val di Fassa - Ma punteremo anche sul tema del relax, grazie alle nostre strutture termali, e sull'offerta enogastronomica"

Le strategie degli operatori esteri

Dopo le difficoltà del "mondo chiuso" della pandemia anche gli operatori esteri tornano a cercare di conquistare i turisti italiani proponendo loro le bellezze dei loro territori così lontani e diversi da ciò a cui siamo abituati.

"Finalmente i mondo è di nuovo aperto e noi vogliamo ribadire che Israele è pronta ad accogliere i turisti italiani. - ha detto Kalanit Goren Perry direttrice dell'Ufficio Nazionale israeliano del turismo - Vogliamo offrire tutto il meglio che il nostro territorio ha da offrire, in particolare le bellezze di Telaviv e Gerusalemme".

"Presentiamo una Tunisia con un'offerta turistica a 360 gradi. - ha spiegato Souheil Chaaban, direttore dell'Ente turistico della Tunisia - Una Tunisia accogliente, vicinissima ma contemporaneamente "esotica" pronta ad incontrare i gusti di tutti".

"Nel 2022, in pochi mesi, l'Italia è diventata il primo paese europeo per gli arrivi in Giordania. - ha detto Marco Biazzetti, direttore dell'Ente del Turismo Giordania- vogliamo continuare a cavalcare quest'onda e consolidarci tra le preferenze degli italiani".

"La nostra prossima campagna si chiamerà "Thailand, always warm with no gas" - ha spiegato Sandro Botticelli responsabile marketing dell'Ente del Turismo thailandese - Vogliamo spingere le persone a pensare di investire i loro soldi invece che nelle bollette in un "long stay" in Thailandia".

"Continueremo a proporre i nostri soggiorni soprattutto alle coppie in viaggio di nozze. - ha detto Cristian Casagrande, sales manager per l'Europa di Sandals Resorts - Sono loro il target del nostro brand e i nostri resorts sono pensati per realizzare i loro sogni".

Il settore turistico europeo

"Puntiamo a promuovere Bruxelles nel complesso di tutte le diverse proposte che ha da offrire. - ha detto Ursula Gandini direttrice di Visit Bruxelles - A partire dall'Atomium, fino ai nostri ristoranti più ricercati, e poi sempre fondamentale è la promozione del Parlamento Europeo"

"Malta è una destinazione che vive tutto l'anno - ha spiegato  Ester Tamasi direttrice dell'Ente del Turismo di Malta - Il nostro obiettivo è riuscire a far conoscere le sue bellezze storiche e paesaggistiche, promuovendole come ottime per ogni tipologia di target e di viaggio"

"La Polonia punta molto sulle sue città d'arte e di interesse culturale come possono essere Cracovia, Varsavia, Danzica. - ha detto Barbara Mincewa direttrice dell'Ente del Turismo polacco - Quest'anno però vogliamo proporre anche mete che siano meno scontate come Lublino, senza scordarci delle sue estesissime foreste e il fascino del Mar Baltico"

"L'estate è andata molto bene, e il nostro turismo è cresciuto molto - ha spiegato Alijosa Oda direttore dell'Ente del Turismo sloveno - Per quanto riguarda l'inverno che sta arrivando, stiamo puntando molto sulla collaborazione con i tour operator italiani per promuovere il territorio sloveno"

"Abbiamo passato un periodo molto difficile, ma ora finalmente siamo tornati a viaggiare. - ha detto Kjriaki Boulasidou direttrice dell'Ente del Turismo ellenico - Abbiamo lavorato per poter offrire un pase "safe", ma che contemporaneamente non costringa il turista a rinunciare a nessuna esperienza".

Il turismo in Italia: al Nord

"Il turista che viene in Italia oggi ha esigenze nuove, cerca sostenibilità nell'offerta sia a livello economico che ambientale. - ha detto Roberta Garibaldi Ad di Enit - Agenzia nazionale del turismo Italia - E' aumentato molto anche il turismo di prossimità, che continua ad essere un mercato importante, e noi dobbiamo essere in grado di rispondere a tutte queste esigenze".

"Il sistema turistico trevigiano punterà anche nel 2023 sul prodotto outdooring in particolare sul cicloturismo - ha spiegato Alessandro Martini, direttore di Marca Treviso - Sentiamo l'esigenza di garantire servizi di alto livello soprattutto per i turisti del nord Europa e del mercato domestico"

" La pandemia ha messo in risalto nuovi bisogni, vivere a contatto con la natura e in spazi aperti - ha detto Francesca Montaldo direttrice marketing dell'agenzia InLiguria - Noi abbiamo cercato di mettere al centro queste nuove esigenze, offrendo esperienze da vivere al 100% sul territorio"

"Noi cercheremo di mantenere il trand positivo della stagione estiva anche in quella invernale - ha spiegato Alessandra Bianchi assessore al turismo del Comune di Genova - Proporremo un'offerta eterogenea di iniziative il cui fiore all'occhiello saranno sicuramente da un lato il riconoscimento di "Genova capitale europea del Natale", e dall'altro il percorso legato all'Ocean Race"

"La promozione del territorio Emiliano per quanto ci riguarda continuerà a concentrarsi sull'essere la terra dello "slow mix" - ha detto Cristiano Casa presidente di Visit Emilia - Il visitatore deve arrivare nella nostra testa spegnendo il cervello e gli stress della quotidianità"

"Il territorio del Friuli Venezia Giulia è completo  sotto tutti i profili - Antonio Bravo dg di PromoTurismo FVG - Punteremo su questi aspetti di tendenza e di innovazione per attirare un turismo che è radicalmente cambiato dopo il covid"

Il turismo in Italia: Centro-Sud

"La città di Jesi ha un patrimonio culturale straordinario e noi vogliamo cercare di internazionalizzarci proprio in quest'ottica - ha detto Romina Quartioni dirigente dell'assessorato al turismo del Comune di Jesi - Ancora oggi sono tantissimi gli artisti jesini che lavorano in tutto il mondo e portano all'esterno la grandezza di questa città".

"Noi abbiamo un attrattore molto importante sia a livello nazionale che internazionale, che sono le Luci d'Artista - ha spiegato Alessandro Ferrara assessore al turismo del Comune di Salerno - Punteremo su questo evento molto importante per valorizzare ancora di più la città di Salerno".

"La pandemia ha mutato notevolmente le esigenze dei turisti che cercano mete sicure, con offerte sostenibili e con esperienze "a passo lento" - ha detto Valentina Corrado assessore al turismo della Regione Lazio - Per questo abbiamo puntato su una campagna che partendo da Roma racconta tutte le esperienze della Regione alla scoperta di mete e luoghi sconosciuti"

"Promuoviamo l'idea di una Basilicata verde, con i nostri numerosi parchi, e di un territorio che è sempre nuovo e da scoprire - ha spiegato Antonio Nicoletti, direttore di ATP Basilicata - In particolare abbiamo in cantiere un progetto dedicato al turismo delle origini, a novembre ospiteremo a Matera la prima borsa dedicata proprio a questo particolare tema"

"Stiamo puntando molto su un turismo sostenibile ed internazionale, in particolar modo anglosassone. - ha detto Luca D'Ambra presidente di Federalberghi Ischia - Le nostre campagne, anche nella stagione invernale saranno puntate verso questo particolare tipo di pubblico".

Seguici sui nostri canali