Montagna

Cervinia apre la stagione con la Coppa del Mondo

Il 29 e 30 ottobre e il 5 e 6 novembre sulla “Gran Becca” è in programma la prima edizione del Matterhorn Cervino Speed Opening

Cervinia apre la stagione con la Coppa del Mondo
Turismo 19 Ottobre 2022 ore 10:00

La stagione invernale a Cervinia si apre col botto. Il 29 e 30 ottobre e il 5 e 6 novembre è in programma la prima edizione del Matterhorn Cervino Speed Opening. Il comprensorio Cervino Ski Paradise ospiterà, infatti, le prime gare transfrontaliere della Coppa del Mondo, con due discese libere maschili nel primo fine settimana e due libere femminili nel secondo.

Il tutto in attesa che le condizioni meteorologiche permettano la messa in funzione degli impianti sul versante italiano del Cervino Ski Paradise, che nella conca di Breuil si estende dai 2.050 metri del villaggio di Cervinia ai 3.899 della Gobba di Rollin.
Sul versante svizzero si può già sciare dai primi di ottobre salendo a Plateau Rosa (3.500 metri): grazie all’inaugurazione anticipata, sarà la più lunga stagione invernale di sempre, che durerà oltre 8 mesi (fino al 7 maggio 2023).
Il 29 e 30 ottobre e il 5 e 6 novembre, in caso di apertura allo sci del comprensorio, l’accesso agli impianti sarà limitato. La telecabina Plan Maison-Cime Bianche Laghi sarà, infatti, riservata agli spettatori in possesso del biglietto di accesso al Parterre della Coppa del Mondo, mentre la funivia Cime Bianche Laghi - Plateau Rosa verrà utilizzata esclusivamente dagli atleti.

Un comprensorio dove sciare è una magia

Le tre regine dell’immenso comprensorio internazionale, tra i più vasti e frequentati al mondo, sono Breuil-Cervinia, Valtournenche e Zermatt (Svizzera), collegate tra loro da una fitta rete di piste (360 km) e di impianti che consente di non dover mai togliere gli sci, ammirando la piramide del Cervino sia dalla parte italiana sia da quella svizzera. Un luogo magico, unico nelle Alpi, dove è anche possibile lasciarsi coccolare in uno dei tanti ristoranti che si trovano lungo le piste. La morfologia del territorio racconta di tre valli e due nazioni, Italia e Svizzera: ma lo sci qui supera i confini nel nome dello sport.

E che presenta tante novità

Fra le novità della stagione del Cervino Ski Paradise, a Valtournenche si segnala la nuova seggiovia Gran Sometta, impianto a sei posti con cupola di protezione che va a sostituire l’omonima sciovia, in passato punto critico per il passaggio da Cervinia alla Valtournenche. Sul versante di Cervinia verrà inaugurata la nuova pista n. 34, che collegherà la località di Cielo Alto alla partenza degli impianti di risalita di Bardoney andando ad ampliare ulteriormente i chilometri di piste del comprensorio internazionale.
Al campo scuola di Cretaz, invece, il nuovo tapis roulant coperto renderà più facile la vita a bambini e principianti.

In attesa della nuova funivia tra Testa Grigio e Piccolo Cervino

Una stagione invernale che si preannuncia da record, ideale preludio a una primavera in cui, grazie alla nuova funivia trifune tra Testa Grigia e il Piccolo Cervino, un sogno pionieristico diventa realtà. Il Matterhorn Alpine Crossing rappresenta infatti la più alta traversata delle Alpi in funivia, permettendo a tutti, anche a chi non è un provetto alpinista o a chi non scia, di viaggiare tra Zermatt e Cervinia (o viceversa) senza fatica, ammirando per tutto il viaggio la più celebre piramide granitica del mondo. Questo progetto rafforzerà ulteriormente il posizionamento del Cervino-Matterhorn Ski Paradise come straordinaria destinazione alpina accessibile in tutte le stagioni e, grazie agli oltre 4.000 metri di dislivello, il tragitto panoramico, della durata di un’ora e mezza, diventerà il collegamento in funivia con il maggiore dislivello in Europa.

Che programma! Spettacoli e concerti da non perdere

Incontri, spettacoli concerti... Le gare di Coppa del Mondo di sci saranno anche una straordinaria occasione di intrattenimento e divertimento per tutti coloro che in vario modo parteciperanno.
Dal 28 ottobre al 6 novembre, infatti, il programma proposto a Cervinia è ricco di eventi.
Per gli appassionati di sci che non vogliono perdersi gli appuntamenti con i loro idoli le occasioni saranno naturalmente le giornate di gara, ma anche le estrazioni dei pettorali e le premiazioni.
Ma tutti avranno modo di essere soddisfatti. Innanzitutto con gli spettacoli serali: per chi ama la musica si va dal tributo a Freddie Mercury (3 novembre) al concerto del coro La Vallée du Cervin fino alle Musiques Populaires des Alpes (4 novembre); chi vuole farsi due risate avrà modo di divertirsi con lo spettacolo “Completamente spettinato” del comico Paolo Migone (29 ottobre), nel quadro della Saison Culturelle.
Per i cinefili appuntamento pomeridiano il 3 novembre con il film “After Antarctica” di Tasha Van Zandt, gentilmente concesso dagli organizzatori del Cinemountain, mentre sono diversi gli incontri che parleranno di montagna e dintorni: “Il chilometro lanciato” con Valentina Greggio e Simone Origone (ore 18 – 30 ottobre), “Alpinismo” con Marco Camandona e Luca Casali (ore 18 – 31 ottobre) e “Dal Cervino al K2” (ore 18 – 2 novembre).
Infine, chi ha dei bambini non potrà perdersi l’appuntamento “Giochiamo insieme” (alle 15 di domenica 30 ottobre e lunedì 31 ottobre).

Per non perdere le gare

È corsa agli ultimi biglietti per gli appuntamenti della “Matterhorn Cervino Speed Opening”. Per chi va sul sito www.speedopening.com sono disponibili le diverse categorie di biglietti: il numero massimo di spettatori è stato limitato a 6.000 a gara e i posti sono disponibili esclusivamente in prevendita online (non saranno venduti in loco) nell’ottica del “first come, first served”.
Per la prima volta in una gara della Coppa del Mondo di Sci, dalla zona di arrivo gli spettatori potranno vedere i due terzi della discesa, compreso l’attraversamento del confine.
Il primo tratto di gara, che va dalla partenza situata tra gli arrivi dei due skilift di Plateau Rosa sino al confine italiano, potrà essere seguito dalla pista da sci. Inoltre, è prevista una Public Viewing Zone a Testa Grigia. Sul versante italiano si assisterà alle gare dalla zona di arrivo.
I nomi dei passaggi chiave della “Gran Becca” prendono ispirazione dalla natura e dall’ambiente circostante.
I tre salti si chiamano “Matterhorn”, “Furggen” e “Cime Bianche”, mentre “Traversa Sérac” (in direzione del confine Svizzera/Italia), “Muro Ventina”, “Spalla di Rollin” e “Schuss Plateau Rosa” sono i nomi dati ai passaggi principali.

Per ulteriori informazioni: www.cervinia.it

Seguici sui nostri canali