l'omaggio

Una moneta d’argento per i 100 anni dell’Autodromo di Monza

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Zecca italiana celebrano "Il Tempio della Velocità"

Una moneta d’argento per i 100 anni dell’Autodromo di Monza
Non solo auto e moto 24 Luglio 2022 ore 10:57

Una moneta d’argento per i 100 anni dell’Autodromo di Monza. La Collezione Numismatica si arricchisce di una nuova moneta: i 5 euro d’argento, dedicati al 100° Anniversario del leggendario circuito. Con questa emissione, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Zecca italiana celebrano il secondo circuito più antico al mondo, ma l’unico dei due nel quale si disputino ancora gare di Formula1. Conosciuto in tutto il mondo come “Il Tempio della Velocità”, l’Autodromo di Monza è il tracciato più veloce e uno tra i più spettacolari dell’intero circus. La moneta è stata realizzata dall’artista incisore Antonio Vecchio, in versione Fior di Conio e ha una tiratura di 8.000 pezzi.

Una moneta d’argento per i 100 anni dell’Autodromo di Monza

Sul dritto, un’opera del disegnatore inglese Michael Turner, che riproduce una fase di gara del 2° Gran Premio d’Italia disputato il 10 settembre 1922 all’Autodromo Nazionale Monza. In primo piano, compaiono sul rettilineo le auto di Pietro Bordino, vincitore della corsa su Fiat 804, e Pierre de Vizcaya, terzo al traguardo su Bugatti T29. Sulla destra, si possono osservare le tribune per il pubblico, mentre, a sinistra, l’uscita della “Curva Sud” e la terza auto, quella di Guido Meregalli, una Diatto tipo 20S. Nel giro, la scritta “Repubblica Italiana”.

E poi c’è il rovescio

Sul rovescio, al centro, il logo ufficiale dell’Autodromo Nazionale Monza e le date “1922 2022”, rispettivamente anno della costruzione dell’Autodromo e anno di emissione della moneta. A destra e a sinistra, gli spalti moderni dell’Autodromo Nazionale Monza. In alto, nel giro, la scritta “100° Anniversario Autodromo”; a sinistra, il nome dell’autore: A. Vecchio; in esergo, “R”, identificativo della Zecca di Roma e il valore “5 euro”.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter