la tendenza

Parco auto circolante in crescita anche a novembre

Continua il calo delle radiazioni: per ogni 100 auto nuove ne sono radiate 86

Parco auto circolante in crescita anche a novembre
Non solo auto e moto 16 Dicembre 2022 ore 18:00

Il Parco auto circolante in Italia è in crescita anche a novembre. In terreno ampiamente negativo a novembre le radiazioni di autovetture, che hanno archiviato un calo del 29,1% rispetto al mese di novembre 2021, con solo 79.983 pratiche (numero più basso in assoluto per novembre) rispetto alle 112.738 dello stesso mese del 2021.

Parco auto circolante in crescita anche a novembre

Il tasso unitario di sostituzione mensile si attesta pertanto a 0,68 (ogni 100 auto nuove ne sono state radiate 86), salendo complessivamente a 0,79 nei primi undici mesi dell’anno. In contrazione a novembre anche le radiazioni di motocicli, che hanno registrato una variazione mensile negativa del 4,9%. Da gennaio a novembre 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021 le radiazioni hanno archiviato decrementi del 29,6% per le autovetture, del 3,2% per i motocicli e del 27,1% per tutti i veicoli.

Il mercato dell’usato

Ancora in sofferenza il mercato delle autovetture di secondo mano, che a novembre ha messo a bilancio l’ennesimo risultato negativo, con un calo dell’8,3% dei passaggi di proprietà al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) rispetto allo stesso mese del 2021. Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 198 usate nel mese di novembre e 205 nei primi undici mesi dell’anno. Da segnalare tuttavia l’aumento delle minivolture, che hanno chiuso il bilancio di novembre evidenziando una variazione mensile positiva del 6,3%.

Capitolo alimentazioni

Nulla di nuovo sul mercato dell’usato per quanto riguarda le alimentazioni. Ai primi posti si confermano sempre i tradizionali motori a gasolio e a benzina (seppure con tre punti percentuali in meno a novembre per i diesel e un lieve incremento di due punti percentuali per le auto a benzina). La quota delle ibride a benzina si attesta invece al 3,7%, mentre stenta ancora a decollare un mercato delle elettriche di seconda mano. Nei minipassaggi, infine, primeggiano in cima alla classifica le autovetture diesel (seppure in calo dal 54,8% di quota di novembre 2021 all’attuale  51,4% di novembre 2022), mentre l’incidenza delle ibride a benzina raggiunge il 6,3%. Bilancio positivo, al contrario, per i passaggi di proprietà dei motocicli che, al netto delle minivolture, nel mese di novembre hanno messo a segno un incremento del 4,2% rispetto allo stesso mese del 2021.

I trasferimenti netti

In totale nei primi undici mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021 i trasferimenti netti di proprietà hanno archiviato flessioni del 10,7% per le autovetture, del 5,2% per i motocicli e dell’8,7% per tutti i veicoli. I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA.

Seguici sui nostri canali