importante

Novità Ecobonus auto, ora c’è più tempo per l’immatricolazione

Da 180 si passa a 270 giorni per le vetture che beneficiano degli incentivi all’acquisto

Novità Ecobonus auto, ora c’è più tempo per l’immatricolazione
Non solo auto e moto 26 Giugno 2022 ore 12:00

Novità Ecobonus auto, ora c’è più tempo per l’immatricolazione. Con l’articolo 40 del cosiddetto “Decreto Semplificazioni fiscali”, in vigore dal 21 giugno scorso, il Governo ha dato seguito a una richiesta fortemente voluta da Unrae, l'Associazione delle Case automobilistiche estere aderente a Confcommercio, e sostenuta dall’intera filiera automotive. E’ stato allungato da 180 a 270 giorni il lasso di tempo entro il quale è necessario immatricolare le auto che beneficiano degli incentivi all’acquisto. Secondo Unrae “il termine di 180 giorni era assolutamente insostenibile data la perdurante crisi delle catene di fornitura globali, che stanno rallentando pesantemente i tempi di produzione dei veicoli. I 270 giorni, anche se inferiori ai 300 richiesti, sono senz’altro un termine più adeguato alla reale situazione, che fa uscire operatori e consumatori dall’estrema incertezza sull’effettiva possibilità di fruire degli incentivi”.

Novità Ecobonus auto

Il 2021 è stato "l'anno grigio dell'auto", con 460mila autoveicoli venduti in meno (-24%) rispetto al periodo pre-pandemia, che si sono aggiunti  in aggiunta ai -535mila del 2020, un deficit di fatturato di altri 6,3 miliardi rispetto al 2019 e, per l'Erario, oltre un miliardo di mancato gettito Iva. È un panorama a tinte fosche quello che emerge dalla Sintesi Statistica del mercato dell'auto negli ultimi dieci anni, pubblicata da Unrae, giunta quest'anno alla sua venticinquesima edizione.

Dimezzate benzina e gasolio

Fra i dati interessanti che emergono dalla ricerca c’è anche il fatto che negli ultimi tre anni sono più che dimezzate le immatricolazioni delle auto alimentate a benzina e gasolio, mentre sono cresciute quelle delle auto elettriche. Le prime si sono fermate a quota 436mila e quelle a gasolio a 323mila, continuando comunque insieme a rappresentare ancora il 90% del parco circolante, con oltre 34,5 milioni di unità. Le auto elettriche "con la spina" (ECV) sono invece salite a quasi 137mila unità nel 2021, raggiungendo quota 9,4% del totale, una percentuale comunque assai lontana dal 26% della Germania, dal 18,6% del Regno Unito e dal 18,3% della Francia.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter