Ristrutturare casa con gli incentivi nel 2022: rimozione amianto e installazione portoncini

Previsti bonus anche per la rimozione amianto e l’installazione di portoncini e porte sezionali

Ristrutturare casa con gli incentivi nel 2022: rimozione amianto e installazione portoncini
La mia casa dolce casa 07 Aprile 2022 ore 07:00

Per effetto della Legge di Bilancio 2022 (Legge 30 dicembre 2021, n. 234) quello in corso e i seguenti saranno anni ancora positivi per chi desidera ristrutturare o riqualificare energeticamente la propria casa grazie agli incentivi fiscali.

Ristrutturare casa con gli incentivi: le conferme

Più nel dettaglio, per il 2022 il Governo ha confermato il Superbonus 110% (con una piccola modifica che approfondiamo a fine articolo), il Bonus Ristrutturazione 50%, il Sismabonus ordinario e l’Ecobonus classico con le già note percentuali di sconto pari al 50%, 65%, 70% e 75%. Nessuna modifica anche per il Bonus Verde, il Bonus Acqua Potabile e il Bonus Idrico, quest’ultimo introdotto l’anno scorso per favorire la sostituzione di vecchi rubinetti e sanitari con modelli a risparmio d’acqua.

Le novità

Le novità più interessanti sono rappresentate, invece, dal bonus fiscale dedicato all’abbattimento delle barriere architettoniche e dal Bonus Restauro. Il primo, che fino all’anno scorso era ricompreso nel Bonus Ristrutturazione con detrazione pari al 50%, gode ora di una propria autonomia, garantendo uno sconto fiscale pari al 75%. Il Bonus Restauro, invece, agevola il recupero degli immobili vincolati con detrazione pari al 50%.

Ristrutturare casa con gli incentivi: gli altri bonus

Restano in vigore anche il Bonus Serramenti con detrazione al 50% per la sola sostituzione delle finestre (sopesa max. 60.000 euro), il Bonus Tende e Zanzariere con sconto del 50% sul costo della fornitura (tetto di spesa massimo sempre di 60.000 euro), il Bonus Sicurezza (50% di incentivo, tetto di spesa 96.000 euro) e il Bonus Domotica che può rientrare all’interno del Bonus Barriere architettoniche.

I bonus modificati

La modifica più importante ai Bonus sulla casa riguarda, invece, l’incentivo sulle facciate. Il Bonus sarà in vigore solo fino al prossimo 31 dicembre con un’aliquota di detrazione ridotta dal 90% al 60%. Questo per porre un limite alle frodi perpetrate negli anni scorsi.

Ristrutturare casa con gli incentivi: buone notizie per i proprietari di case singole

Per quanto riguarda il Superbonus 110% per le case unifamiliari, per i proprietari impegnati nei lavori a tutt’oggi l’impianto normativo resta invariato fino al 31 dicembre solo se entro il 30 giugno risulterà compiuto almeno il 30% degli interventi progettati. In questi giorni, tuttavia, si sta lavorando a una proroga del termine che potrebbe arrivare a breve.

Rimozione amianto: è incentivata?

La rimozione dell'amianto è agevolata? La risposta è sì. In particolare è possibile usufruire dell'ecobonus con detrazione fiscale del 50% (spesa massima 96.000 euro), oppure, nel caso si rispettino tutte le condizioni, anche del superbonus 110%. Per informazioni è possibile contattare Centauro Amianto di Novara, in via Verbano 41 (tel. 0321.616266).

Porte sezionali e portoncini: sono agevolati?

Anche chi sostituisce porte sezionali e portoncini d’ingresso (elemento d’arredo importante per creare lo stile di una casa e garantire più sicurezza) può accedere all'incentivo del 50% eventualmente con sconto diretto in fattura. Per informazioni rivolgersi a KT&S di viale Leonardo Da Vinci 70 a Galliate (Tel. 348-6704315).

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter