Curiosità

Perché la Giornata dell’infermiere si celebra il 12 maggio?

In questa data, nel 1820, è nata Florence Nightingale, la fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne

Perché la Giornata dell’infermiere si celebra il 12 maggio?
Il mio stile di vita 14 Maggio 2022 ore 16:00

Perché la Giornata dell’infermiere si celebra il 12 maggio? In questa data, nel 1820, è nata Florence Nightingale. Si tratta della fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne, perciò l’International Council of Nurses ricorda tale festeggiando questa professione in tutto il mondo. Durante la guerra di Crimea, i soldati la videro, instancabile, girare giorno e notte tra i feriti e fu denominata la «dama della lampada» per ovvi motivi. E proprio in occasione del bicentenario della sua nascita, il 12 maggio 1820, prima dell'emergenza pandemica, l'Organizzazione Mondiale della Sanità aveva dichiarato il 2020 l'Anno internazionale dell'infermiere e dell’ostetrica. Ma torniamo a Florence: da subito ci si accorse che aveva lasciato un’impronta evidente nella storia: scelse la «chiamata» alla vocazione da infermiera, nonostante al tempo il mestiere fosse poco considerato.

Perché la Giornata dell’infermiere si celebra il 12 maggio?

Suoi i precetti e le linee guida seguiti ancora oggi nella cura del paziente, alla base sia dei corsi della Nightingale Training School che istituì nel 1860, che delle Noteson Nursing, un libro di 136 pagine diventato pietra miliare del curriculum delle scuole per infermieri. L’infermiera per antonomasia fu capace di trattare a tu per tu con i grandi luminari del tempo e fra i suoi primati ci fu l'esser la prima donna membro della Royal Statistical Society (entrerà anche all'American Statistical Association), l'aver contribuito alla nascita dei servizi sociali inglesi, così come aver ispirato Henry Dunant per la creazione della Croce Rossa Internazionale.

Il tema 2022 e le locandine

Il tema 2022 è correlato al tema del Congresso nazionale itinerante «Ovunque per il bene di tutti - Infermieristica di prossimità per un sistema salute più giusto ed efficace», che si è concluso oggi a Palermo, dopo un anno esatto dall’avvio avvenuto a Firenze il 12 maggio 2021. La FNOPI ha dunque deciso di porre l’accento su alcuni valori caratteristici delle professioni infermieristiche: per fare ciò sono state sviluppate tre locandine, per cui a ciascuna headline è abbinata un’immagine. Sono rappresentati degli infermieri in azione, in corrispondenza dell’immagine stessa. Gli infermieri sono però sbiaditi, la loro immagine è rappresentata come se si stesse sgretolando, al fine di ribadire la necessità di tale figura. Per tutte le immagini, inoltre, vengono proposti differenti sottotitoli analitici in cui si esprime il valore aggiunto dell’infermiere in relazione alla parola scelta e immagine abbinata. Le parole selezionate sono «futuro», «relazione» e «vita».

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter