importante

La Giornata mondiale igiene delle mani si celebra il 5 maggio

Promossa dall’OMS per celebrare questo gesto essenziale per la prevenzione delle malattie infettive

La Giornata mondiale igiene delle mani si celebra il 5 maggio
Il mio stile di vita 05 Maggio 2022 ore 16:58

dopLa Giornata mondiale igiene delle mani si celebra il 5 maggio. E’ promossa dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per celebrare l’importanza di questo gesto semplice ma essenziale per la prevenzione delle malattie infettive, sia in comunità che nelle strutture di assistenza e cura. Dal 2005, ogni anno l’OMS ha indicato uno slogan che potesse guidare la campagna per l’igiene delle mani a livello globale. Per la giornata 2022, è incentrato sul miglioramento del clima o cultura della sicurezza e della qualità di una struttura attraverso l'igiene delle mani, atto fondamentale nella prevenzione e nel controllo delle infezioni. Slogan della campagna OMS di quest'anno: “Uniti per la sicurezza: igienizza le tue mani!”.

La Giornata mondiale igiene delle mani

In ambito assistenziale e in comunità, lavarsi le mani correttamente, con acqua e sapone per almeno 40-60 secondi, oppure, se non disponibili, igienizzarle con soluzione idroalcolica per almeno 20-30 secondi (fonte WHO), impedisce la trasmissione dei microrganismi responsabili di molte malattie infettive, dalle più frequenti, come l'influenza e il raffreddore, a quelle più severe, come le infezioni correlate all’assistenza (ICA). La campagna 2022 invita tutte le persone a lavorare insieme per influenzare la cultura della sicurezza, attraverso la conoscenza e la pratica dell’igiene delle mani, per raggiungere l'obiettivo comune di sicurezza e qualità nell'organizzazione sanitaria.

Come igienizzare le mani?

Si raccomanda di igienizzare le mani prima di assumere o somministrare farmaci ad altri. Prima
di toccarsi occhi/naso/bocca (per es., per fumare, usare lenti a contatto, lavare i denti, etc.) e prima di mangiare. Sarebbe meglio farlo sia prima che dopo aver assistito/toccato una persona malata; aver medicato o toccato una ferita; dopo aver cambiato il pannolino di un bambino; aver maneggiato alimenti, soprattutto se crudi; aver usato i servizi igienici; e dopo aver toccato un animale. Vanno igienizzate dopo aver toccato altre persone; aver frequentato luoghi pubblici (negozio, ambulatorio, stazione, palestra, scuola, cinema, bus, ufficio, etc.) e, in generale, appena si rientra in casa; maneggiato la spazzatura; utilizzato soldi.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter