da sapere

Come funziona la prevenzione della vista? Ecco cosa serve fare

I controlli periodici sono raccomandabili durante tutta la vita

Come funziona la prevenzione della vista? Ecco cosa serve fare
Il mio stile di vita 30 Ottobre 2022 ore 18:00

Come funziona la prevenzione della vista? In primis è necessario sapere che quasi tutte le malattie dell’occhio possono essere gestite se individuate in tempo. E solo il medico oculista (anche detto oftalmologo) ha la competenza per farlo. In sostanza i controlli periodici sono raccomandabili durante tutta la vita.

Come funziona la prevenzione della vista?

Tuttavia ci sono alcune età critiche in cui la visita oculistica è fortemente indicata: la prima alla nascita, la seconda assolutamente entro i tre anni, la terza e la quarta rispettivamente prima dei 6 e dei 13 anni. Dopo i 40 anni si fa una visita ogni due anni e dopo i 60 una volta all’anno. Ci sono casi in cui invece bisogna andare dall’oculista subito: se la vista in maniera improvvisa diminuisce molto o va via del tutto; se entra un corpo estraneo nell’occhio o si subisce un trauma oculare; se si vedono dei lampi di luce persistenti o compare una macchia scura fissa nel campo visivo; se le linee dritte si vedono deformate; se l’occhio fa molto male e diventa rosso.

Controlli anche in giovane età

Qualche dubbio? È importante sapere che è necessario controllarsi anche in giovane età, perché le buone abitudini prima si acquisiscono e meglio è. Nei più piccoli è fondamentale capire il prima possibile se c’è bisogno di occhiali: correggere la vista quando il bambino è cresciuto troppo, può lasciare l’occhio «pigro» per tutta la vita. Ed è bene anche effettuare una visita oculistica anche se si vede: in alcune malattie dell’occhio la perdita della vista è lenta, graduale e senza sintomi: quando ci si accorge del problema, il danno è ormai avanzato e irreversibile.

Seguici sui nostri canali