dati allarmanti

Bambini in Italia, oltre il 40% sono obesi o in sovrappeso

Si tratta del risultato peggiore dell’Unione Europea, nella fascia tra i 5 e i 9 anni: la media è del 29,5%

Bambini in Italia, oltre il 40% sono obesi o in sovrappeso
Il mio stile di vita 08 Maggio 2023 ore 18:00

Bambini in Italia, oltre il 40% sono obesi o in sovrappeso. Per l’esattezza si tratta del 42% di chi ha tra i 5 e i 9 anni, con un risultato che è il peggiore dell’Unione Europea, dove la media è del 29,5%, e un impatto potenzialmente devastante sulla salute delle giovani generazioni. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti su dati Oms.

Bambini in Italia: la situazione

Una situazione che ha aggravato un fenomeno allarmante poiché i numeri evidenziano come i problemi di peso interessino nel nostro Paese proprio i giovani con una situazione preoccupante anche tra i 10 e i 19 anni che registrano un percentuale di obesi o in sovrappeso del 34,2% rispetto al 24,9% degli adolescenti europei. La diminuzione forzata dell’attività fisica e il maggior tempo passato in casa e davanti alla tv negli anni della pandemia si sono aggiunti all’adozione di modelli sbagliati di consumo all’interno dei nuclei familiari con il preoccupante abbandono dei principi della dieta mediterranea. Basti pensare che ben sei adolescenti italiani su 10 non mangiano né frutta né verdura ogni giorno, aumentando così i rischi legati all’obesità e alle malattie ad essa collegate.

Fra lo sport e il monitor

Ma i bambini italiani fanno anche meno sport dei loro “colleghi” europei. Basti dire che il 95% dei bambini italiani non pratica un livello adeguato di attività fisica, che colloca l’Italia all’ultimo posto tra i Paesi Ocse, secondo dati Oms. Non a caso circa il 70% dei piccoli italiani passano almeno due ore al giorno guardando la tv o tablet, pc e cellulari, secondi solo dietro San Marino. E a preoccupare sono anche in Italia i 2,3 milioni di adolescenti che si trovano a fare i conti con i disturbi dell’alimentazione. Si tratta di patologie che si manifestano prevalentemente a partire dai 12 anni ma che negli ultimi tempi sono giunte ad interessare minori anche dagli 8 anni in su.

Seguici sui nostri canali