da sapere

Attività fisica e alimentazione corretta non hanno età

Prevengono l’insorgenza dell’obesità, specialmente infantile, e generano benefici anche per chi si trova nella «terza età»

Attività fisica e alimentazione corretta non hanno età
Il mio stile di vita 22 Ottobre 2022 ore 18:00

Attività fisica e alimentazione corretta non hanno età. L’esercizio fisico e l’attività sportiva sono fondamentali per favorire il pieno sviluppo dell’organismo e per promuovere e mantenere uno stato di salute ottimale sia a breve che a lungo termine. Un’alimentazione corretta ed equilibrata rappresenta il sistema più adatto per soddisfare i particolari bisogni energetici e nutrizionali degli sportivi, amatoriali e professionisti, così come di tutta la popolazione. Una sana alimentazione trova la sua espressione in una adeguata e variata combinazione degli alimenti e nel giusto apporto idrico, così da soddisfare in misura adeguata il fabbisogno energetico e fisiologico dell’organismo. Inoltre, il connubio con l’attività fisica può dare il miglior contributo nel favorire il pieno sviluppo dell’organismo, nella prevenzione a lungo termine e nella promozione della salute.

Attività fisica e alimentazione corretta non hanno età

La dieta ha un ruolo fondamentale ed imprescindibile  anche nello sport:  si può affermare che, associata ad un allenamento adeguato, consente il massimo rendimento agonistico. Va ricordato che l’attività fisica e un’alimentazione corretta prevengono l’insorgenza dell’obesità. Particolare attenzione va rivolta all’obesità infantile che è favorita dalla riduzione del movimento e da un sempre maggior interesse nei confronti della televisione, dei videogiochi e del computer. Prendersi cura personalmente della propria alimentazione nelle diverse fasi (la scelta, l’acquisto, la preparazione degli alimenti, ecc.) può rappresentare, anche, un piacevole impegno nel corso della giornata. È bene ricordarsi che andare a fare la spesa, magari acquistando piccole quantità ogni volta per non affaticarsi troppo, può costituire l’occasione per fare una bella passeggiata. Mangiare in modo corretto e con piacere contribuisce al benessere.

Quando non si è più giovanissimi…

Come visto anche in precedenza, una corretta alimentazione è un elemento fondamentale per mantenere un buono stato di salute a tutte le età, specie in età avanzata. È importante mantenere una alimentazione varia ed equilibrata, che tenga conto dei cambiamenti fisiologici che avvengono nella terza età: rallentamento del metabolismo basale, stile di vita più sedentario, riduzione del fabbisogno energetico. Una dieta monotona e ripetitiva può causare notevoli squilibri e carenze per l’organismo. I pasti della giornata dovrebbero prevedere una colazione leggera, ma non limitata al caffè, thè, orzo, ecc. Un pranzo a base di carne o pesce, cereali (pane, pasta) verdura e frutta. Non eccedere con i condimenti grassi e con il sale. Una cena leggera, che è facile da digerire e concilia il sonno. Consumare anche i legumi e altri cibi ricchi di fibra, con quest’ultima che contribuisce a regolare l’intestino.

Il ruolo dell’acqua

: ogni giorno servono almeno 4-5 bicchieri di acqua per aiutare alcune funzioni dell’organismo. È possibile introdurre liquidi anche sotto forma di tisane, brodo, spremute. Infine l’attività fisica: un po’ di moto quotidiano contribuisce a farci vivere in salute. Fare passeggiate all’aria aperta tutti i giorni e, se possibile, andare in bicicletta e/o praticare il nuoto o la ginnastica, sono attività che esplicano benefici effetti sulla salute. Dedicarsi a passatempi come il ballo o le bocce permette, inoltre, di creare momenti di ritrovo e di socializzazione.

Seguici sui nostri canali