da sapere

Antibiotico resistenza, 10 cose da sapere

Il 18 novembre si è celebrata la "Giornata europea per l’uso consapevole degli antibiotici”

Antibiotico resistenza, 10 cose da sapere
Il mio stile di vita 23 Novembre 2022 ore 18:00

Antibiotico resistenza, 10 cose da sapere. Lo sviluppo e l’impiego degli antibiotici, a partire dalla seconda metà del XX secolo, ha rivoluzionato l’approccio al trattamento e alla prevenzione delle malattie infettive e delle infezioni permettendo l’evoluzione della medicina moderna. Tuttavia, la comparsa di resistenza agli antibiotici rischia di rendere vane queste conquiste. Il 18 novembre si è celebrata la "Giornata europea per l’uso consapevole degli antibiotici” nell’ambito della più ampia Settimana mondiale della consapevolezza antimicrobica rilanciata dal Quadripartito (Organizzazione mondiale della sanità - OMS, Organizzazione mondiale per la salute animale - WOAH, Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura - FAO, Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente - UNEP). Di seguito ecco le informazioni utili diffuse dal Ministero della Salute.

Antibiotico resistenza, 10 cose da sapere

1- Combattere il fenomeno dell’antibiotico-resistenza é possibile: gli antibiotici sono un bene prezioso, affinché la loro efficacia possa rimanere inalterata in future é necessario che tutti contribuiscano attraverso un uso corretto e responsabile.

2- Gli antibiotici sono farmaci utilizzati per trattare Ie infezioni batteriche, non hanno alcuna efficacia contro altri tipi di infezioni come il raffreddore e |'influenza.

3- La resistenza agli antibiotici (AMR) é un meccanismo naturale di difesa dei batteri. Tale fenomeno é stato amplificato da un uso eccessivo, e in molti casi inappropriato, degli antibiotici, sia in medicina umana, sia in quella veterinaria e per il trattamento di alcuni prodotti vegetali.

4- Le infezioni causate da batteri antibiotico-resistenti sono più difficili da curare rispetto a quelle causate da batteri sensibili: iI decorso della malattia é più lungo; Ia probabilità di insuccesso terapeutico é maggiore; la possibilità di “multiresistenza” é alta, ciò significa che alcuni microrganismi diventano capaci di resistere a più antibiotici contemporaneamente riducendo cosi Ia scelta terapeutica del paziente.

5- Per evitare le infezioni é sempre importante adottare delle buone pratiche di prevenzione e controllo delle infezioni, compresa l'igiene delle mani.

6- Evita sempre l'autoprescrizione o l'automedicazione e usa solo antibiotici se prescritti dal medico e mai quelli rimasti da una terapia precedente.

7- Segui sempre responsabilmente le indicazioni del medico o del veterinario per il tuo animale da compagnia su modalità di impiego degli antibiotici e durata della terapia.

8- La vaccinazione può prevenire alcune malattie batteriche e quindi é una valida azione per contrastare l'antibiotico-resistenza.

9- Per il tuo animale da compagnia usa sempre e solo i medicinali, compresi gli antibiotici, prescritti dal tuo veterinario ed evita il fai da te con medicinali veterinari rimasti da una precedente terapia o con medicinali ad uso umano.

10- Smaltisci le dosi avanzate o scadute negli appositi contenitori situati presso le farmacie o chiedi al tuo farmacista.

Seguici sui nostri canali