Gossip
Prestigioso riconoscimento

Laurea ad honorem per Federica Pellegrini con una tesi sul ciclo mestruale

Durante le Olimpiadi di Rio 2016 si era espressa per prima sul ciclo mestruale come ostacolo per le donne nello sport.

Laurea ad honorem per Federica Pellegrini con una tesi sul ciclo mestruale
Gossip 30 Settembre 2022 ore 16:01

Ad un mese esatto dal matrimonio con Matteo Giunta, Federica Pellegrini si toglie un'altra immensa soddisfazione. Dopo una carriera passata in acqua come miglior nuotatrice italiana, la divina è ora diventata anche dottoressa: nella giornata di ieri, giovedì 29 settembre 2022, infatti, ha ricevuto una laurea honoris causa dall'Università San Raffaele di Roma con una tesi sul ciclo mestruale.

Laurea ad honorem per Federica Pellegrini

Divina in vasca e ora anche dottoressa. Come raccontato da Prima Venezia, Federica Pellegrini ha ricevuto una laurea ad honorem Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate dall'Università San Raffele di Roma. La discussione della tesi e la proclamazione è avvenuta nella mattinata di ieri, giovedì 29 settembre 2022, a conclusione di un mese veramente magico, cominciato da neo-sposina dopo le nozze con Matteo Giunta, suo ex allenatore prima del ritiro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Uni Telematica San Raffaele (@unisanraffaele)

La più importante nuotatrice del panorama nazionale italiano si toglie così un'altra immensa soddisfazione, affrontando davanti alla commissione di laurea un tema molto delicato per la quale era stata proprio lei, ai tempi delle Olimpiadi di Rio 2016, ad affrontare pubblicamente.

La tesi sul ciclo mestruale

"Sarà solo quando tutti acquisiranno la consapevolezza che le atlete hanno potenzialità che vale la pena utilizzare per rendere più facile per loro allenarsi al meglio e sentirsi finalmente comprese che avremo fatto un passo avanti decisivo per rendere la carriera sportiva delle donne altrettanto stimolante e soddisfacente di quella dell’atleta maschio".

Con queste parole Federica Pellegrini ha voluto commentare sul suo profilo Instagram la laurea honoris causa ricevuta all'Università San Raffaele. La decisione di discutere un argomento simile era arrivata, come detto, quando ai Giochi Olimpici brasiliani si era classificata quarta, nonostante fosse favorita, perché arrivata a gareggiare in un momento critico dal punto di vista fisico. La divina, infatti, aveva calcolato male i tempi del ciclo, venendo così leggermente penalizzata in gara.

La sua tesi di laurea, quindi, ha affrontato tema considerato comunque tabù sia nel nostro Paese, ma più in generale nel mondo dello sport, sebbene rappresenti un grande ostacolo per tutte le atlete.

"È una giornata incredibile, sono veramente felice - ha affermato Federica Pellegrini dopo aver ricevuto la laure - È il coronamento di una parte della mia vita. Portare una tesi sul ciclo mestruale nelle atlete, un argomento a me molto caro, mi ha dato tanta soddisfazione".

La proclamazione

tyre
Foto 1 di 4
gfvg
Foto 2 di 4
6543e
Foto 3 di 4
rewef
Foto 4 di 4

I complimenti di Malagò e Zaia

Presente alla proclamazione anche Giovanni Malagò, presidente del Coni:

"Federica è un'icona che va oltre le strepitose vittorie ottenute e i record realizzati. Ha costruito la sua carriera d'oro coltivando il talento con applicazione, umiltà e voglia di andare oltre i propri limiti, inseguendo costantemente nuovi, ambiziosi traguardi. Sono qualità che la stanno guidando anche nel suo percorso dirigenziale".

Anche il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha celebrato la laurea di Federica Pellegrini, omaggiandola con un post sul suo profilo Facebook:

"La nostra grande Federica Pellegrini non smette mai di stupirci e di renderci orgogliosi! Oggi ha ricevuto la laurea honoris causa in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate all'Università San Raffaele di Roma. Un importante riconoscimento che, ancora una volta, mette in luce la grandezza sia sportiva ma anche umana della Divina che ha sempre cercato, con la sua determinazione e il suo incessante lavoro di dare esempio anche alle nuove generazioni. Bravissima dottoressa!".

Seguici sui nostri canali