Gossip
Interviene anche Martina Colombari

"Sei vaccinata?": a Ballando con le stelle Mietta ha il Covid, botta e risposta con la Lucarelli

Polverone sul celebre programma Rai, la giornalista: "Mi auguro che questo programma si faccia con responsabilità".

"Sei vaccinata?": a Ballando con le stelle Mietta ha il Covid, botta e risposta con la Lucarelli
Gossip 25 Ottobre 2021 ore 10:24

Una vicenda che ha posto non pochi interrogativi e fomentato la polemica. Fra i concorrenti di questa edizione di "Ballando con le stelle" figura anche la cantante Mietta che, durante la diretta di sabato 23 ottobre 2021, non era in pista... bensì in quarantena. Causa Covid. Quando la giudice Selvaggia Lucarelli le ha chiesto, durante un collegamento, se si fosse vaccinata la cantante ha svicolato, evitando di rispondere.

Mietta ha il Covid e non risponde sulla vaccinazione

Scoppia il caso nel celebre programma Rai in seguito all'assenza di Mietta, positiva al Covid, e del suo compagno in scena Maykel Fonts in quarantena. Milly Carlucci organizza comunque un collegamento che si rivela un boomerang. Selvaggia Lucarelli, in giuria, chiede: ''Maykel e Mietta sono vaccinati? Carlucci, dice ''noi lo siamo tutti'', risposta affermativa anche da Fonts mentre Mietta svicola:

''Perché dobbiamo parlare di questo?'', ribatte la cantante, senza di fatto rispondere.

Lucarelli tiene il punto:

'Mi voglio augurare che siano tutti vaccinati mi auguro che questo programma si faccia con grande responsabilità. L'anno scorso il vaccino non c'era quest'anno c'è spero che siano tutti vaccinati''.

La risposta della concorrente, che evidentemente non intende chiarire, resta vaga:

''Nessuno vuole mettere a rischio la salute di nessuno. Non sono sulla difensiva, forse sono solo delusa perché volevo stare lì e non parlare da casa''.

Ira del Codacons

Nella vicenda è intervenuto anche il Codacons, che parla di ''gravissima violazione della privacy" nel corso della puntata di "Ballando con le stelle".

"Le affermazioni di Selvaggia Lucarelli nel corso della puntata hanno avviato una pericolosissima caccia alle streghe su web e social network, con migliaia di insulti e minacce ai danni della cantante Mietta che, giustamente, ha ritenuto di non fornire risposta a domande che violavano in diretta tv la sua privacy. Ci appelliamo a Milly Carlucci, a cui riconosciamo indiscussa serietà e professionalità, e ai vertici della Rai affinché intervengano su quanto accaduto ieri, riportando equilibrio nella trasmissione ed evitando discriminazioni legate alle scelte personali dei concorrenti di "Ballando con le stelle" e intollerabili cacce alle streghe che generano un pericoloso clima di odio e di violenza''.

Certo, al Codacons si potrebbe far notare l'ossimoro insito nel concetto di violare la privacy in diretta tv: i talent vivono dei cavoli anche privati dei loro partecipanti, Mietta era lì per quello e lo sapeva benissimo...

Martina Colombari: "Doveva rispondere"

Non è dello stesso avviso Martina Colombari che, nei giorni scorsi, ha fatto sapere - attraverso i propri social - di essere risultata positiva al Covid, specificando di essersi vaccinata: motivo per il quale il decorso della malattia è lieve e simile a un raffreddore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Martina Colombari (@martycolombari)


L'attrice ha così commentato il silenzio di Mietta:

"È una sua libertà, ma dal momento che è uscita la notizia, a questo punto lo dici. C’è la privacy, certo, ma anche questa benedetta privacy viene invocata quando ormai siamo tracciati ovunque, soprattutto sui social. Non giudico chi sceglie di non fare il vaccino, ma la salute è sacra ed è una responsabilità personale e sociale. Se persone ben più competenti di me mi suggeriscono di farlo, se mi indicano il green pass come una specie di via libera, pur sempre con precauzioni, io li ascolto".

E fra i commenti al suo post spunta subito proprio quello di Selvaggia Lucarelli: "Questo è il messaggio migliore che si possa mandare".

Il messaggio di Mietta

Incalzata dal polverone mediatico la cantante ha deciso di chiarire la propria posizione circa il vaccino sui suoi social. Mietta asserisce di non essere contraria ma di non averlo fatto per "motivi di salute", minacciando di agire legalmente contro chi avrebbe violato la sua privacy.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mietta (@mietta_official)

Poteva finire qui? Certo che no. Stamane ecco, sempre a mezzo social, la risposta di Lucarelli:

"1. apprendiamo che Mietta avrebbe un problema di salute che le impedisce di vaccinarsi e che lo farà una volta guarita. Conservo alcuni dubbi, ma accetto questa spiegazione. Sempre per corretta informazione però va specificato che i casi di malattie non croniche che precludono la possibilità di vaccinarsi sono molto pochissime. E che in linea di massima (con le dovute eccezioni) proprio le persone con problemi di salute sono le prime a vaccinarsi, perché fragili.
2. Ora che sappiamo che Mietta ha problemi di salute, sono ancora più stupita che partecipi a un programma del genere senza il vaccino, che protegge non solo gli altri ma anche se stessa.
3. Nessuno ha violato la sua privacy. L’unica ad aver diffuso dati personali e sensibili circa la sua situazione é lei. Le domande sono domande, a cui (come nel suo caso) si può decidere di non rispondere. Non è la mia domanda netta e cristallina ad aver generato contrarietà, ma la sua risposta ambigua.
4. Per quel che mi riguarda non lavoro a contatto con persone non vaccinate, dire che la tutela della MIA salute non mi riguardi e che fare domande sui vaccini sia illegittimo, è un punto di vista per me inaccettabile.
5. Minacciare azioni legali per una domanda è una razione piuttosto scomposta, ma nel caso sarò pronta a difendermi dal reato contestato, il famoso REATO DI DOMANDA.
6. Per la cronaca, la signora Mietta dice che non ha detto subito la verità sul tema salute perchè “non mi ero confrontata con chi dovevo confrontarmi”. Ieri a “Domenica In” un opinionista che si diceva ben informato ha riferito che non lo ha detto in diretta perché i genitori non condividevano LA SUA SCELTA. Delle due, l’una.
7. Mariotto ha dichiarato: “mietta mi ha autorizzato a dire che non si vaccina finché non ha concluso accertamenti”. Considerato che lei ha qualche anno più di me e io a luglio avevo già il doppio vaccino, molto lunghi questi accertamenti, spero finiscano presto.
Nel frattempo le auguriamo di guarire presto."