Glocal news
La tragedia

Uccide la figlia nel giorno del compleanno e poi si spara

Vecchie ruggini tra il padre 88enne e figlia 60enne che sono sfociate nell'omicidio-suicidio: l'uomo le ha sparato due colpi a bruciapelo e poi si è tolto la vita.

Uccide la figlia nel giorno del compleanno e poi si spara
Glocal news 17 Settembre 2021 ore 17:54

Non si vedevano e non avevano rapporti da lungo tempo. Una situazione familiare caratterizzata da vecchie ruggini mai  sopite e che oggi, venerdì 17 settembre 2021, si è conclusa nel modo più tradico con un omicidio-suicidio. A Sarmeola di Rubano (Padova), Stellio Cerqueni, 88 anni, ha sparato due colpi a bruciapelo alla figlia Doriana, 60 anni, uccidendola sul colpo nel giorno del suo compleanno. Dopo aver compiuto l'assassinio, l'88enne ha rivolto la pistola contro se stesso,  esplodendo un colpo al petto.

Uccide la figlia nel giorno del suo compleanno

Una tragedia che si è verificata nel giorno del compleanno della vittima. Come raccontato da Prima Padova, oggi, venerdì 17 settembre 2021, a Sarmeola di Rubano, Doriana Cerqueni, 60 anni, è stata uccisa dal padre Stellio Cerqueni, 88 anni, con due colpi di pistola.

Il brutale assassinio si è verificato verso l'ora di pranzo, ma solo alle 13 sono accorsi sul posto i Carabinieri di Padova, contattati da una donna che stava transitando con l'auto nella zona. Poco prima l'88enne, nato in Serbia e residente a Monfalcone (in provincia di Gorizia), dopo aver fatto uscire in strada la figlia 60enne, ha esploso contro la stessa due colpi di pistola, legalmente detenuta, uccidendola.

IL LUOGO DELL'OMICIDIO:

Il suicidio dopo il delitto

Dopo il delitto, l'88enne Stellio Cerqueni si è tolto la vita esplodendo contro sé stesso un colpo al petto, con la medesima arma.

La pistola utilizzata è stata ritrovata sul posto e  posta sotto sequestro dalle Forze dell'ordine. Le salme sono state portate all'obitorio dell'ospedale civile di Padova a disposizione dell'Autorità giudiziaria