Glocal news
A Pistoia

Telecamera e microfono nascosti all'esame della patente, ma il suggeritore è una capra: bocciato

Si tratta del secondo caso di questo tipo avvenuto in sole due settimane.

Telecamera e microfono nascosti all'esame della patente, ma il suggeritore è una capra: bocciato
Glocal news 22 Settembre 2021 ore 17:03

Un episodio simile era accaduto esattamente due settimane fa quando una 30enne di origini nigeriane era stata scoperta a copiare all'esame teorico della patente dopo che si era nascosta microfono e auricolari nella mascherina. Di sicuro, dato che la notizia era rimbalzata qua e là per tutta lo Stivale, la sua trovata ha fatto scuola e infatti, qualche giorno più tardi, un suo connazionale ha tentato di replicarla, ottenendo però gli stessi risultati.

Esame della patente: nasconde la telecamera dentro la mascherina

Forse sperava di riuscire nell'impresa della sua connazionale, ma purtroppo anche per lui l'esito è stato negativo. Come raccontato da Prima Pistoia, un 33enne nigeriano ha cercato di copiare all'esame teorico della patente nascondendo una microcamera dentro a una doppia mascherina.

Una trovata furba e singolare che, se tutto fosse andato per il meglio, gli avrebbe consentito di farla in barba alla Motorizzazione. Peccato che, al momento di entrare in sede d'esame, gli esaminatori avevano già notato che la mascherina apparisse eccessivamente gonfia e che l’aspirante autista, durante il test, portasse troppo frequentemente le mani alla bocca, adottando una postura innaturale, come a voler nascondere qualcosa.

Gli investigatori della Polizia Stradale di Pistoia, accortisi dell’inghippo, hanno, quindi, atteso la conclusione della  sessione di esame per svelare il trucco: dentro la doppia mascherina indossata, era stata predisposta una piccola telecamera collegata a un dispositivo che, attraverso lo smartphone, trasmetteva al suggeritore le immagini delle schede dei quiz.

Ma il suggeritore non era proprio preparatissimo...

I poliziotti, da tempo attenti a contrastare il pericoloso fenomeno, hanno quindi denunciato il furbetto dell’esame e  sequestrato tutto il materiale utilizzato per la truffa, mentre proseguono le indagini per individuare il complice, tra  l’altro neanche troppo preparato: gli errori nella scheda del nigeriano sono infatti risultati oltre i 4 consentiti.

LEGGI ANCHE: Patente di guida per gli stranieri, in Italia è un'impresa (quasi) impossibile

Non è il primo caso

Esattamente due settimane prima a Sondrio, una 30enne nigeriana è stata denunciata perché all'esame teorico della patente ha usato un microfono e un auricolare nascosti nella mascherina.

Un marchingegno elettronico degno dei migliori 007 del settore che a momenti le stava per far compiere l'impresa. Peccato che alla fine gli esaminatori le abbiano chiesto di controllare il dispositivo di protezione anti-Covid individuando così la truffa.

LEGGI ANCHE: Esame della patente con attrezzatura da 007: promossa? No, denunciata