Glocal news
Pomeriggio a luci rosse

Sul Suv in pieno giorno: due uomini denunciati per atti osceni e per gli insulti ai carabinieri

Una gazzella dell'Arma in pattugliamento sul territorio ha pizzicato la coppia: all'inizio non volevano credere ai propri occhi.

Sul Suv in pieno giorno: due uomini denunciati per atti osceni e per gli insulti ai carabinieri
Glocal news 02 Marzo 2022 ore 14:51

Di sicuro, oltre al luogo (ben visibile) anche l'orario, alla piena luce del sole delle 16,30, non era certo quello migliore per dedicarsi alle pulsioni della carne. Eppure una coppia di uomini non ha resistito. E quando sono stati beccati dai Carabinieri hanno reagito male, beccandosi pure multa e denuncia.

Sesso in auto in pieno giorno, ma arrivano i Carabinieri

Come raccontato da Prima Monza, protagonisti della vicenda una coppia di uomini che sono stati beccati dai carabinieri mentre, come se nulla fosse, erano intenti a consumare un rapporto sessuale all'interno di un Suv nel comune di Briosco, nel territorio della Brianza Nord.

A un certo punto però, il loro momento di intimità, è stato "rovinato" dall'arrivo degli uomini dell'Arma.

Intimità e piacevole relax in pieno giorno

Un momento di intimità e piacevole relax, ma consumato sulla pubblica via, in pieno giorno, come mamma li ha fatti, tanto che gli stessi Carabinieri inizialmente avevano probabilmente sperato di aver preso un abbaglio. E invece era tutto vero.

A metà pomeriggio, una gazzella dei carabinieri di Giussano si trovava a pattugliare la zona e, proprio perché in pieno giorno, non ha potuto non accorgersi che all'interno della macchina appartata stava accadendo "qualcosa di strano".

Pizzicati a "consumare", riempiono di insulti i militari

Dopo aver pizzicato la coppia (un 48enne di Lecco e un 63enne di Sondrio) a fare sesso, i militari hanno provveduto a farli rivestire, ma a quel punto all'indirizzo degli uomini dell'Arma è partita una serie di irripetibili epiteti, soprattutto da parte del 48enne, già noto alle forze dell'ordine.

Per lui è scattata una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale, alla coppia invece è stato contestato il reato per atti contrari alla pubblica decenza. I Carabinieri hanno provveduto anche a sanzionarli con una multa di 3.300 euro.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter