Glocal news
ALIA

Revocato lo sciopero nazionale del comparto igiene ambientale del 13 dicembre

Saranno regolarmente effettuati i servizi.

Revocato lo sciopero nazionale del comparto igiene ambientale del 13 dicembre
Glocal news 10 Dicembre 2021 ore 12:04

Le OO.SS. e le imprese di settore hanno sottoscritto un accordo che regola il rinnovo contrattuale.

Revocato lo sciopero nazionale

Lunedì prossimo, 13 dicembre 2021, saranno regolarmente effettuati i servizi di igiene urbana in tutti i Comuni serviti da Alia Servizi Ambientali: è stato infatti revocato lo sciopero nazionale del comparto igiene ambientale, indetto nei giorni scorsi dalle OO.SS. FP-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fiadel per la vertenza contrattuale. Le imprese pubbliche e private di settore, aderenti ad Utilitalia e Fise/AssoAmbiente, hanno sottoscritto ieri con le OO.SS. un accordo nazionale che regola il percorso del rinnovo contrattuale; pertanto le segreterie nazionali sindacali hanno sospeso la vertenza contrattuale, revocando lo sciopero previsto per lunedì prossimo.

Niente sciopero generale igiene urbana il 13 dicembre

La mobilitazione degli operatori del settore era stata annunciata dalle sigle sindacali per la giornata di lunedì 13 dicembre 2021.

Fp-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fiadel avevano infatti proclamato uno sciopero generale.

I sindacati chiedono il diritto alle loro istanze per il rinnovo dei contratti che al momento vede una fase di stallo delle trattative come si legge nel loro comunicato:

"Il rinnovo del contratto è un diritto sacrosanto e lo rivendichiamo a gran voce. Se non c'è una disponibilità, chi farà questa scelta se ne assumerà le responsabilità. Con un conto salatissimo per le città a ridosso di Natale"

Il perché dello sciopero

Si tratta di uno sciopero nazionale che riguarda i lavoratori del comparto di igiene ambientale e che coinvolge tutte le aziende pubbliche e private del settore.

Per questo, dunque, tutte le società pubbliche e private che hanno in gestione gli appalti di questo servizio nelle città di piccole, medie e grandi dimensioni, stanno già attivando una campagna informativa del caso, scusandosi con i cittadini per eventuali disagi e disservizi.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter