Glocal news
weekend tragico in lombardia

Muore travolta mentre presta soccorso a un motociclista dopo un incidente

Quattro incidenti gravi: nel Comasco è deceduto un motociclista di 29 anni. Gravissimo un 27enne brianzolo investito mentre era sceso a cambiare la gomma del furgone.

Muore travolta mentre presta soccorso a un motociclista dopo un incidente
Glocal news 11 Aprile 2022 ore 12:56

Si è fermata a soccorrere un motociclista rimasto vittima di un incidente stradale. Ma mentre gli prestava le prime cure è stata investita da un'auto in transito sulla Tangenziale Est di Milano. E' morta così Vania Giglio, infermiera 43enne, ex dipendente amministrativa dell'ospedale Humanitas di Rozzano.

Investita mentre presta soccorso a un motociclista in Tangenziale

Come racconta Prima Milano, l'incidente è avvenuto nella notte tra sabato 9 e domenica 10 aprile 2022, sulla Tangenziale Est. Vania Giglio, 43 anni, si è fermata sul tratto tra Lambrate e Cascina Gobba per soccorrere un motociclista coinvolto pochi minuti prima in un incidente con un’auto. Mentre era di fianco al ferito, a prestargli soccorso, una donna di 64 anni, alla guida di una Mercedes Classe A, l’ha travolta.

Le condizioni della 43enne sono sembrate subito molto gravi e i soccorritori l’hanno portata all’ospedale Niguarda in codice rosso. È morta poche ore dopo: troppo gravi le ferite riportate in seguito al violentissimo impatto.

LEGGI: Era di Macherio l'ex infermiera travolta e uccisa in Tangenziale

Il motociclista 26enne è finito in codice giallo all’ospedale San Gerardo di Monza. Meno gravi le condizioni dell’automobilista coinvolto nel primo impatto, un 31enne, e della 64enne, portata al San Raffaele sotto choc.

Scende a cambiare una gomma in Tangenziale: investito, è grave

Poche ore prima sempre sulla Tangenziale Est, ma in territorio di Vimercate, un 27enne era stato investito mentre si trovava a piedi sull'arteria a scorrimento veloce. Secondo le prime ricostruzioni pare  che  fosse sceso per cambiare una gomma del suo furgone.

Fermatosi in corsia d'emergenza, è quindi stato travolto da una vettura guidata da un trentenne residente a Lomagna, poco distante dal luogo del sinistro.  Le condizioni di salute del pedone sono apparse molto gravi fin dall'inizio: attualmente è ricoverato in ospedale.

Weekend tragico sulle strade lombarde: un morto nel Comasco

Lo scorso fine settimana è stato tragico sulle strade lombarde. Come racconta Prima Como, a Valbrona  un motociclista 29enne di Monza è rimasto vittima di un incidente mortale verificatosi alle 16.30 di domenica 10 aprile. 

Il centauro pare abbia perso il controllo del suo mezzo, uscendo di strada. Nessun altro veicolo sembra essere stato coinvolto nell'incidente. Sul posto sono intervenuti immediatamente gli uomini della Croce rossa di Asso ed è stato arrivare anche l'elisoccorso da Milano. Per il giovane, di soli 29 anni, però, purtroppo non c'è stato nulla da fare. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Un'ora prima a Imbersago, nel Lecchese, un violento frontale aveva invece coinvolto tre automobili, su cui viaggiavano sette persone, tra cui due bambini, di 3 e 4 anni.

Come riporta Prima Merate, il sinistro si è verificato sulla Sp56 a Imbersago, poco prima della curva e del rettilineo per Garlate. Stando alle prime informazioni ricevute, un veicolo ha invaso la corsia opposta colpendo due auto di cui una frontalmente, in un violento impatto che ha scaraventato i veicoli ai lati della strada.

Ad avere la peggio è stato il conducente di una delle auto, portato in codice rosso all'ospedale di Varese.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter