Glocal news
Era fuori servizio

Il video-shock in cui accoltella un poliziotto dopo aver rapinato una turista

Il 26enne è stato arrestato dopo una complessa indagine della Polizia di Stato.

Glocal news 10 Febbraio 2022 ore 12:36

Era intervenuto insieme ad un amico, nonostante fosse fuori servizio, perché una turista era appena stata rapinata sotto ai suoi occhi. Il senso del dovere, per un poliziotto, è come una seconda pelle a prescindere dal fatto che indossi o meno la divisa. Nel tentativo di bloccare il rapinatore, purtroppo, lui e il suo amico si sono beccati diverse pugnalate all'addome e al fianco da parte del malvivente. Quest'ultimo, dopo diversi mesi di indagini, è stato finalmente arrestato.

Il video-shock in cui accoltella un poliziotto dopo aver rapinato una turista

IL VIDEO-SHOCK:

Immagini forti, per le quali cui consigliamo cautela nella visione in quanto potrebbero urtare la sensibilità di chi guarda. Come raccontato da Prima Milano, è stato arrestato dalla Polizia di Stato un 26enne italiano, autore di una rapina con accoltellamento avvenuta lo scorso 25 settembre 2021 in via Massimo d'Azeglio.

L'ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere è stata eseguita nel corso della giornata di martedì 8 febbraio 2022. Il 26enne, dopo aver rubato la borsa e due collanine ad una turista statunitense di 29 anni che si trovava in compagnia di un ragazzo di 28 anni, si è reso protagonista di una zuffa con un poliziotto fuori servizio ed un suo amico che hanno assistito alla scena proprio in quel momento. Per senso del dovere, nonostante non fosse di turno, l'agente è subito intervenuto per bloccare il ladro. Quest'ultimo, tuttavia, ha estratto un coltello e ha accoltellato con violenza sia il poliziotto, sia l'amico all'addome e al fianco.

Arrestato il presunto responsabile

Il poliziotto, ricoverato in codice giallo al Niguarda, aveva riportato 7 giorni di prognosi e il 28enne, ricoverato in verde al Fatebenefratelli, era stato dimesso con una prognosi di 30 giorni.

Attraverso un complesso lavoro di incrocio dei tabulati, analisi delle videocamere comunali di sorveglianza, ascolto delle persone coinvolte nella vicenda e utilizzo del software di riconoscimento facciale da parte degli esperti della Polizia Scientifica, i poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato Garibaldi Venezia hanno individuato l'uomo ritenuto responsabile della rapina alla giovane donna e del tentato omicidio dei due uomini.

Si tratta di un 26enne residente a Quarto Oggiaro, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Proseguono le indagini dei poliziotti del Commissariato Garibaldi Venezia per eseguire l'ordinanza nei confronti dell'uomo ritenuto corresponsabile della rapina alla giovane statunitense.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter