Glocal news
INCREDIBILE

Il video dell'undicenne che guida una Ferrari in città

Succede nel Napoletano. La denuncia del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli: "Minori al volante, fenomeno in crescita".

Glocal news 16 Settembre 2021 ore 12:33

Guidare una Ferrari non è per tutti. Non sono molti quelli che possono infatti permetterselo, e soprattutto per mettersi al volante di un bolide di quel genere serve avere anche una certa esperienza e capacità di guida. Caratteristiche che di certo non appartengono a un ragazzino di soli undici anni. Eppure...

A undici anni al volante di una Ferrari

La scena è stata immortalata a Casandrino, Comune da 14mila abitanti nel Napoletano, dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che sul suo profilo Facebook è solito pubblicare video di situazioni irregolari e alle volte surreali del proprio territorio. Nel filmato si vede il bambino, con il volto oscurato per ovvie ragioni di privacy, alla guida dell'auto di lusso prima in quello che sembra essere un viale privato, forse un parco, poi in strada mentre accosta la Ferrari sul bordo della carreggiata.

I minori alla guida, fenomeno in crescita

L'episodio, oltre a fare scalpore di per sé per la giovane età del guidatore e per il mezzo che conduceva, è stato riportato da Borrelli per porre l'attenzione su un fenomeno in crescita.

“L’episodio della Ferrari è solo l’ultimo di una lunga serie. Il fenomeno è in crescita costante, c’è da preoccuparsi seriamente. Bisogna colpire le famiglie che promuovono comportamenti pericolosi e illegali. Alla base di questo fenomeno in continua crescita ci sono il ‘divertimento’ irresponsabile, la conquista dei followers sui social ed anche la necessità di rimarcare la propria ‘superiorità’, il proprio essere al di sopra delle regole, come nell’ ultimo episodio da noi denunciato del ragazzino che guida una Ferrari a Casandrino. L’Osservatorio su Tik Tok che abbiamo istituito serve anche per denunciare tutto questo che avviene con sempre maggiore frequenza. I protagonisti di tali filmati sono i ragazzini e  i bambini che però ovviamente non hanno colpe, le quali devono ricadere necessariamente sui genitori, persone irresponsabili ed evidentemente tanto immature da non preoccuparsi neanche per l’incolumità dei loro figli. Queste persone vanno denunciate e punite in maniera esemplare, le forze dell’ordine, le istituzioni e l’assistenza sociale devono intervenire prima che la situazione sfugga completamente di mano".

4 foto Sfoglia la gallery

L'anziano che vuole farsi un video e distrugge la Ferrari (prendendo pure la multa)

Qualche giorno fa in Toscana un uomo di settant'anni era stato protagonista di un incidente al volante di una Ferrari. Con tanto di operatore video aveva iniziato a sgommare con il bolide perdendone però il controllo e andando a sbattere contro un albero, distruggendo di fatto il mezzo. Per la sua bravata alla fine era stato anche sanzionato con una multa da trecento euro.

LEGGI ANCHE: Ferrari contro albero in piazza per un video: se la cava solo con 300 euro