Glocal news
Ripartiamo da Noi

Formare per assumere, Regione al fianco degli imprenditori

Previsti contributi per i datori di lavoro che intendono assumere. Risorse anche per colmare il divario tra domanda e offerta

Glocal news 12 Novembre 2021 ore 10:00

Domanda e offerta dei posti di lavoro non s’incontrano e così il Pirellone vara le misure per cambiare rotta. Da tempo l’assessore regionale alla Formazione e lavoro Melania Rizzoli recepisce le istanze degli imprenditori, costretti a fare i conti, tra le altre sfide, con la mancanza di di figure preparate da inserire in organico. "Sono moltissimi i datori di lavoro che negli ultimi anni hanno lamentato di non trovare professionisti e risorse umane adeguatamente formate". Ma la risposta al problema del mismatch lavorativo da parte di Regione Lombardia è già arrivata, e si chiama "Formare per Assumere".

GUARDA IL VIDEO

Cos'è Formare per Assumere

Come ha spiegato l'assessore Rizzoli:

"La nostra ultima misura si chiama Formare per Assumere e si rivolge agli imprenditori che vogliono assumere personale adeguatamente formato, purché risulti disoccupato da almeno 30 giorni. La misura prevede un voucher formativo di 3mila euro per singolo lavoratore oltre ad un bonus occupazionale che va dai 4 ai 9mila euro. A questi si aggiungono altri 500 euro per la ricerca del personale. Destiniamo, in pratica, fino 12.500 euro per ogni lavoratore assunto. Un investimento complessivo di 15 milioni di euro che speriamo di poter incrementare in futuro. La misura sta andando molto bene e nasce dall’esigenza di tutelare il lavoro della nostra regione e delle nostre imprese".

L'importanza degli ITS

Dal suo osservatorio Rizzoli preme sulla scelta degli Istituti Tecnici Superiori, in quanto "garanzia assoluta di trovare un posto di lavoro, sicuro e immediato". Infatti, spiega,

"Regione Lombardia si distingue per numero e qualità dei nostri Its. Cerchiamo di arrivare fino a 5mila iscritti. Abbiamo 241 corsi erogati da 25 fondazioni. Il diploma non è affatto di Serie b e non ha nulla da invidiare al titolo accademico. Stiamo parlando di corsi mirati che rispecchiano le esigenze delle aziende. Una scelta ottimale, soprattutto dopo la pandemia e considerati i dati preoccupanti sulla disoccupazione giovanile in Italia".

Per favorire la competitività delle imprese del territorio, Regione Lombardia ha messo a disposizione un altro importante strumento: “Formazione Continua”, una misura realizzata con un finanziamento di 26,5 milioni destinati sia allo sviluppo del capitale umano sia al miglioramento delle competenze dei lavoratori». Ad usufruirne. fino ad oggi, 2500 aziende, per oltre 15mila lavoratori.