Glocal news
Amministrative

Elezioni comunali 2021: i risultati in Veneto, tiene la Lega di Zaia

Lega piglia tutto in Veneto: un dato in controtendenza rispetto ai "big" al voto su scala nazionale. Frutto di un "effetto Zaia" che nella regione ha modificato gli equilibri...

Elezioni comunali 2021: i risultati in Veneto, tiene la Lega di Zaia
Glocal news 04 Ottobre 2021 ore 17:55

In Veneto sono 84 i comuni che hanno votato per scegliere il nuovo primo cittadino (su 563 in totale), dieci dei quali con una popolazione superiore ai 15mila abitanti e quindi suscettibili di ballottaggio tra due settimane, il 17 e il 18 di ottobre. 561mila gli elettori chiamati al voto.

Sin dai primi risultati, nei Comuni già assegnati e dagli scrutini parziali, il dato è che in controtendenza rispetto a quello nazionale, in Veneto il centrosinistra non sfonda, anzi la Lega di Zaia tiene, eccome.

Elezioni comunali 2021: i risultati in Veneto

Confermato il ballottaggio che si era già delineato nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì, a Conegliano, unico comune della Marca in cui il verdetto è rinviato: a sfidarsi per la poltrona di sindaco saranno Piero Garbellotto, che ha ottenuto al primo turno 5.820 voti (39,25%) e Fabio Chies, che ha raggiunto i 4.730 voti (31,90%).

Adalberto Bordin, come già annunciato, è il nuovo sindaco di Montebelluna: ha incamerato 8.073 voti (65,06%) contro i 4.336 (34,94%) del suo rivale Miotto.

Confermata anche la vittoria di Maria Scardellato (Centrodestra) a Oderzo, che ha raccolto 5.055 voti (69,83%) contro i 2.184 (30,17%) dello sfidante Marco De Blasis.

Infine Villorba, dove anche qui trionfa il Centrodestra con Francesco Soligo, che ha ottenuto 3.846 voti (52,11%) contro i 1.739 (23,56%) di Alessandra Callegari (Centrosinistra).

I primi sindaci eletti in Veneto sono stati quelli in corsa a Monfumo e a Portobuffolé: nel primo caso si tratta di Luciano Ferrari della lista "Nuova Monfumo" con 599 voti, nel secondo caso, invece, di Andrea Susana Sebastiano, eletto primo cittadino con 288 voti, pari all'84,96 per cento, della Lega, davanti a Nicola Vianello del "Partito dei Veneti", che ha ottenuto 30 preferenze. 21 voti per Jennipher Gola della lista "Per Portobuffolé".

CONEGLIANO, MONTEBELLUNA, ODERZO E VILLORBA AL VOTO: Elezioni comunali 2021: i risultati a Conegliano, Montebelluna, Oderzo, Villorba


E' stato il leader della Lega, Matteo Salvini ad annunciare ufficialmente (con un po' di anticipo rispetto alla chiusura degli scrutini) in diretta su Rai Uno da Bruno Vespa la vittoria del candidato del Centrodestra a Chioggia, Mauro Armelao. Con 12.240 voti (alle 22.31) pari al 55,64 per cento del totale dei voti, Armelao ha vinto con largo margine rispetto al secondo candidato in corsa, Lucio Tiozzo, sostenuto dal Pd e dalla lista Chioggia Riparte.

Terzo Roberto Rossi, di Energia Civica, con 1.982 voti pari al 9,01 per cento. Daniele Stecco del Movimento 5 Stelle (più la lista Chioggia Sempre), ha ottenuto 1925 voti, Alessandra Penzo di Obbiettivo Chioggia, 1236 preferenze. Marco Righetto (Grande Nord) ha ottenuto 332 voti.

Rispetto alle precedenti elezioni si è registrato (un po' come in tutta Italia, in linea con il trend nazionale) un calo di affluenza. Se nel 2016 si era toccata quota 63,83 per cento degli aventi diritto, in questa occasione, invece, il dato si ferma a 55,31 per cento. Sono 41mila e 726 gli elettori di Chioggia.

QUI I RISULTATI DELLE ELEZIONI A CHIOGGIA: Elezioni comunali 2021: i risultati a Chioggia


Con 7mila e 521 voti, pari al 79,19 per cento del totale delle preferenze, il candidato delle liste civiche "Pierobon Sindaco""Forza Cittadella""Civica San Marco", e dei partiti Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia, Luca Pierobon si conferma sindaco di Cittadella. L'avversaria dem, Paola Lolato ha ottenuto 1976 preferenze, pari al 20,81 per cento.

Con il 79,24 per cento delle preferenze, pari a 10mila e 1 voto, il sindaco di Albignasego è Filippo Giacinti, il candidato del Centrodestra che si è presentato compatto in corsa per le amministrative. Molto distante l'avversaria Luisa Fantinato, con 2mila e 139 voti. Lontanissimo dai primi due il terzo in corsa, Paolo Carpanese.

Este va al ballottaggio che sarà tra la candidata del Centrodestra Roberta Gallana, che alla fine del primo turno, non risolutivo, ha totalizzato 3.721 voti (47,70%). Non sufficienti a conquistare la poltrona di primo cittadino. Al secondo turno dovrà vedersela con Matteo Pajola, che ha raccolto 1.839 voti (23,53%).

I RISULTATI DELLE ELEZIONI AD ALBIGNASEGO, CITTADELLA ED ESTE: Elezioni comunali 2021: i risultati ad Albignasego, Cittadella, ed Este


In provincia di Verona, infine, sono due i municipi al voto. Occhi puntati, dunque, su Bovolone e San Giovanni Lupatoto. Deciso calo di affluenza nel comune di Bovolone: nel 2016 si era toccato il 63,89 per cento degli aventi diritto, mentre in questa tornata elettorale il dato si ferma al 56,25. Simile scenario anche a San Giovanni Lupatoto: si passa dal 66,18 all'attuale 56,14.

Attilio Gastaldello riconfermato alla guida di San Giovanni Lupatoto con 6034 voti (56,09%) contro i 2590 (24,08%) di Anna Falavigna, i 1675 (15,57%) di Fabrizio Zerman e i 458 (4,26%) di Roberto Bianchini.

Ed è ballottaggio invece per Bovolone che ha lasciato tutti con il fiato sospeso. In testa Silvia Fiorini con 3.321 voti (48,95%) seguita da Orfeo Pozzani con 2.740 voti (40,39%) e Giuliano Pieropan con 723 voti (10,66%). Mancando la maggioranza assoluta dei voti, vale a dire il 50% + 1 dei voti validamente espressi, i bovolonesi andranno nuovamente a votare domenica 17 ottobre e lunedì 18 ottobre 2021 per esprimere la propria preferenza tra Silvia Fiorini oppure Orfeo Pozzani.

I RISULTATI A BOVOLONE E SAN GIOVANNI LUPATOTO: Elezioni comunali 2021: i risultati a Bovolone e San Giovanni Lupatoto


Amministrative 2021, i dati provinciali sull'affluenza

E' partito lo spoglio dei voti in Veneto, per tutti quei comuni impegnati nel rinnovo delle Giunte. Per quanto riguarda il dato di affluenza, la Regione complessivamente ha segnato un 55,73 degli aventi diritto. Un deciso passo indietro rispetto al dato registrato nella scorsa tornata elettorale, pari al 64,19.

La provincia di Belluno ha toccato il 47,51 per cento degli aventi diritto, 53,12 era stato il dato delle precedenti amministrative. Rovigo, invece, si è fermata al 61,54 per cento, contro il 70,46 della tornata precedente.

La provincia di Venezia segna un'affluenza pari al 55,43 per cento, un passo indietro rispetto al 64,75. Anche in provincia di Verona si registra un calo: si è passati dal 67,72 della precedente tornata elettorale al 59 di oggi. Saldo negativo anche in provincia di Vicenza: 55,41 contro il 64,75 per cento.

Per quanto riguarda la provincia di Padova i votanti rappresentano il 60,52 per cento degli aventi diritto, ben al di sotto del 68,24 per cento delle Amministrative precedenti.

Infine la provincia di Treviso: si partiva da un dato, quello relativo alle elezioni di cinque anni fa, pari al 57,01 per cento. Oggi, invece, si è toccato quota 47,64 per cento.