Glocal news
la rivoluzione

Cosa cambia per i cittadini dal 1° novembre con Autolinee Toscane?

Dal 1° novembre il trasporto pubblico locale passa in mano ad Autolinee Toscane: ecco cosa potrà cambiare per i cittadini.

Cosa cambia per i cittadini dal 1° novembre con Autolinee Toscane?
Glocal news 08 Ottobre 2021 ore 18:15

Dal 1 novembre il passaggio della gestione del trasporto pubblico ad Autolinee Toscane sarà effettivo e la priorità, da questo momento, sono i cittadini a cui il servizio si rivolge. In primo piano c’è il funzionamento della modalità di acquisto dei biglietti e degli abbonamenti che sarà in sostanza più semplice e accessibile. Basta pensare che il sistema di vendita dei titoli di viaggio sarà uguale in tutta la regione grazie anche all’introduzione di un unico sistema digitale con una biglietteria on line attiva 24 ore su 24.E i nuovi abbonati potranno viaggiare portando con sé solo la propria tessera sanitaria.

Dal 1° novembre il passaggio ad Autolinee Toscane, cosa succederà?

“Vogliamo un atterraggio dolce – spiega l’assessore ai trasporti Stefano Baccelli presente stamani al Teatro della Compagnai dove si è svolta la conferenza stampa insieme ai vertici di Autolinee- , in cui le modalità per gli utenti siano via via più semplici, senza però che debbano modificare abitudini, orari, luoghi delle fermate. L’impegno è enorme: oltre 5000 dipendenti, nuovi bus e tanti investimenti anche in prospettiva – prosegue l’assessore- per questo vogliamo che l’atterraggio sia morbido, il più semplice ed efficiente possibile.
Intanto i bus, gli orari e i servizi rimangono quelli che conosciamo con in prospettiva il superamento di una certa eterogenicità degli anni passati per arrivare a una decisa semplificazione che riguarda ad esempio la vendita dei biglietti e la salvaguardia dell’utenza. Come Regione ci siamo impegnati affinché tutti gli abbonamenti acquistati prima, e con scadenza oltre il 1 novembre, continueranno ad essere validi. Per viaggiare infatti si dovrà portare il vecchio abbonamento, la tessere sanitaria e un documento di riconoscimento”.

Dal 1°novembre i passeggeri troveranno le stesse linee, stessi bus, stesse fermate, stessi orari e stesse tariffe, ma potranno contare su sistemi più semplici per acquistare tutti i titoli di viaggio tramite sito, sms, rivendite, biglietterie e APP. Da oggi è on-line il sito www.at-bus.it,dove ogni passeggero potrà già registrarsi e creare un proprio profilo, condizione necessaria per poter, a partire dal 18 ottobre, acquistare l’abbonamento. Da subito sul sito sarà possibile conoscere tariffe di abbonamenti urbani ed extraurbani e le agevolazioni a cui si ha diritto, e, dal 1° novembre, sarà possibile verificare tratte, orari e fermate.

Addio a carte e tessere personali. Gli abbonati non dovranno più preoccuparsi di portare con sé l’abbonamento cartaceo, potranno salire a bordo portando con sé unicamente la propria tessera sanitaria. In caso di controllo a bordo sarà sufficiente esibire la propria tessera sanitaria.

Altra novità è l’APP(disponibile per IOS e Android) che consente di acquistare, in piena mobilità e autonomia tutte le tipologie di biglietti e abbonamenti(Quest’ultimi se registrati sul sito). Digitale, ma senza dimenticare nessuno. È noto che con l’on line tutto è più comodo e si potranno evitare spostamenti e file. Tuttavia ci si potrà rivolgere anche alle 35 biglietterie ufficiali, dovesi potrà trovare il supporto necessario per registrarsi e acquistare i propri titoli di viaggio. Su at-bus.it sono indicate tutte le biglietterie ufficiali.

Tutte queste novità, che scatteranno dal 1° novembre, e renderanno più facile l’accesso ai servizi, saranno al centro di una campagna informativa, diffusa tramite tutti i media regionali e distribuzione di flyer in punti di maggiore interesse. Inoltre, dall’11 ottobre, presso le biglietterie degli attuali gestori, sarà presente uno spazio dedicato per consentire ai passeggeri di registrarsi e avere informazioni.

Cosa succede agli attuali biglietti? Saranno validi fino al31 ottobre e dal 1° novembre, chi non li avrà utilizzati, potrà richiedere il rimborso o la permuta ad Autolinee Toscane, con modalità diverse per aree e zone della Toscana (i biglietti di ATAF e Bus italia potranno essere rimborsati recandosi agli sportelli 8 e 9 delle biglietterie della Stazione di Santa Maria Novella a Firenze).
Chi dovrà rinnovare l’abbonamento alla vigilia del 1° novembre dovrà prima registrarsi sul sito at-bus.it e,a partire dal 18 ottobre, potrà acquistarlo. Per viaggiare poi basterà portare con sé la propria tessera sanitaria. Mentre tutti gli abbonamentiacquistati prima, e conscadenzaoltre il 1° novembre, continueranno ad essere validi: per viaggiare si dovrà poi portare il vecchio abbonamento, la tessera sanitaria e un documento