Glocal news
Colpo grosso

Che fortuna! Gioca un euro, vince un milione!

E' successo ad Albenga, in provincia di Savona.

Che fortuna! Gioca un euro, vince un milione!
Glocal news 07 Settembre 2021 ore 17:37

Un vero e proprio colpaccio, di quelli che ti cambiano la vita. E con solo un euro. Ad Albenga, in provincia di Savona, è stato vinto un milione di euro al Million Day, gioco a premi di Sisal. Il fortunato giocatore ha azzeccato la cinquina vincente e si è portato a casa la cifra a sei zeri... con il minimo sforzo.

Vinto un milione di euro al Million Day ad Albenga

Un colpo da un milione di euro! Come raccontato da Prima La Riviera, nella tabaccheria Siri di Albenga, un fortunato giocatore ha vinto un milione di euro al Million Day. Con solo un euro ha azzeccato la cinquina finale con i numeri 27, 28, 35, 36 e 41.

Grande la gioia  da parte del titolare della tabaccheria, tuttavia, al momento, ancora nessuno si è fatto vivo per ringraziare.

IL LUOGO DELLA VINCITA:

Come funziona il Million Day

Il gioco di Sisal prevede che ogni partecipante scelga 5 numeri tra 1 e 55 con una puntata di un solo euro. Se indovini tutti e 5 numeri che vengono estratti, vinci un milione di euro, proprio come è avvenuto ad Albenga! Ma si vince anche indovinando 2, 3 e 4 numeri della combinazione vincente. Si può giocare tutti i giorni fino alle 18.45 e dalle 19.15 in poi per il giorno successivo. L'estrazione ha frequenza giornaliera e viene effettuata alle 19.

Ricordiamo sempre di andarci piano con il gioco d'azzardo. Non sono molti quelli a cui capita un colpo di fortuna del genere e il consiglio è sempre di giocare con moderazione.

Intanto il Gratta e vinci rubato...

Il fortunato vincitore di Albenga si terrà molto stretta la schedina vincente, e siamo certi che andrà molto presto a metterla al sicuro. Quello che è successo pochi giorni fa a Napoli, infatti, insegna a essere molto accorti. Ha fatto il giro d'Italia la vicenda del tabaccaio che ha sottratto a una cliente un Gratta e Vinci da mezzo milione di euro. Domenica 5 settembre 2021, Gaetano Scutellaro è stato fermato dai Carabinieri all'aeroporto di Fiumicino mentre si accingeva a salire su un volo per le Canarie.

La vicenda che ha appassionato tutta Italia da Nord a Sud negli ultimi giorni si è conclusa con un lieto fine per l'anziana giocatrice di Napoli a cui era stato sottratto il tagliando vincente proprio da parte del tabaccaio a cui era andata per chiedere conferma. Quest'ultimo, secondo la denuncia della donna, era andato nel retrobottega, ha messo in tasca il biglietto ed è uscito, fuggendo su uno scooter.

Il tabaccaio, poco prima della cattura, aveva raccontato la sua versione dei fatti sottolineando il fatto che fosse lui il legittimo acquirente del tagliando da mezzo milione. Scutellaro sostiene inoltre di non lavorare nella tabaccheria dove il biglietto è stato venduto, la cui licenza d’esercizio è intestata a sua moglie, dalla quale dice di essere separato. E, sempre stando al suo racconto, sarebbe proprio a causa dei rapporti tesi con i familiari che avrebbe chiesto a un conoscente di incassare il biglietto  vincente per lui. Quando si è accorto di aver vinto, avrebbe quindi chiesto alla signora - che poi lo ha denunciato - di andare a riscuotere il denaro per suo conto, convinto gli spettassero 500 e non 500mila euro. Una versione alla quale tuttavia le autorità e la Procura non credono affatto.

LEGGI ANCHE: La versione del tabaccaio fuggito con il Gratta e Vinci da 500mila euro: "Il biglietto era mio"