Glocal news
emergenza tamponi

Cab Polidiagnostico: nella settimana di Natale 4.000 tamponi

Assalto per tamponi molecolari e antigenici sotto le feste: "troppe richieste abbiamo dovuto chiudere le prenotazioni"

Cab Polidiagnostico: nella settimana di Natale 4.000 tamponi
Glocal news 30 Dicembre 2021 ore 10:17

Dal 20 dicembre alla vigilia di Natale nelle strutture di Cab Polidiagnostico sono stati fatti circa 4.000 tamponi tra antigenici e molecolari. Un vero e proprio "assalto" ai test diagnostici, come ha raccontato il direttore di Cab, Paolo Godina.

"Abbiamo dovuto bloccare le prenotazioni dei tamponi molecolari a causa delle troppe richieste. I laboratori sono saturi di appuntamenti e cominciano ad esserci anche problemi di approvvigionamento di reagenti"

L'aumento delle richieste di tamponi

In un momento di incertezza come quello che stiamo vivendo, anche a causa della nuova variante Omicron, la paura è tornata a farla da padrone, e con i contagi che aumentano sono sempre di più le persone che prenotano tamponi molecolari e antigenici, pur non presentando alcun sintomo.

"Abbiamo notato un gran numero di tamponi con "autoprescrizione" generati da paura, confusione, incertezza e spesso i tamponi vengono effettuati senza alcuna motivazione. E' importante invece che si limitano al massimo le richieste inappropriate di tamponi molecolari per evitare intasamento dei laboratori e rischiare che chi necessita davvero del test diagnostico non abbia la possibilità di effettuarlo".

L'affidabilità del test rapido

Un altro fattore che ha determinato l'aumento delle richieste di tamponi molecolari è dovuto alla scarsa fiducia riposta nei test rapidi antigenici, ma anche su questo il direttore Godina ha voluto dare la sua rassicurazione:

"Il test rapido antigenico, se effettuato da un operatore esperto, in un laboratorio autorizzato o farmacia autorizzata è molto affidabile. Il rischio di un esito falsamente positivo, se la richiesta è appropriata ed il test effettuato a regola d'arte, è intorno al 1% e il rischio un esito falsamente negativo è intorno al 3-5%. Ovviamente se la carica virale è bassa il test rapido antigenico non è in grado di rilevare poche particelle virali e quindi può essere che nei casi di esordio della malattia o di remissione possano perdere sensibilità. L'esito positivo del tampone antigenico rapido effettuato in un soggetto sintomatico o che è stato a contatto stretto con un caso accertato di Covid è diagnostico, non richiede la conferma con il test molecolare, viene trasmesso automaticamente alla ats e determina l'inizio del procedimento di isolamento".

Per questo motivo se si è stati a contatto stretto con una persona positiva al covid, non bisogna effettuare subito il tampone né antigenico tanto meno molecolare, risulterebbe inutile in quanto non ancora diagnosticabile. E' necessario seguire l'isolamento per sette giorni se vaccinati e dieci giorni se non vaccinati, dopodiché basterà effettuare il test antigenico, che se risulta negativo libera dalla quarantena.

"Stando alle regole attuali il test molecolare va riservato solo ad alcuni casi particolare per discriminare i falsi positivi o negativi del test antigenico e per la riammissione in collettività dopo isolamento dei soggetti che sono stati positivi".

Le misure messe in campo da Cab

"Il nostro laboratorio sta facendo grandi sforzi per aumentare il più possibile l'offerta per l'esecuzione di test antigenici sul territorio aprendo agende in tutte le sedi a tutte le ore. Stiamo facendo anche investimenti per aumentare l'automazione del laboratorio e la capacità di erogazione di tamponi molecolari, in quanto il lavoro è diventato ancora più frenetico dello scorso anno e la programmazione diventa sempre più difficile. Ringrazio sempre i miei collaboratori per la loro capacità e la voglia di far fronte ai cambiamenti. Anche se non nego che vorrei tanto che queste richieste finissero e si potesse tornare alla normale attività del laboratorio".