Esteri
Raffiche fortissime

Traliccio piegato come un fuscello: il video della furia del ciclone Mocha

Devastati Bangladesh e Birmania dove si contano almeno 41 morti: venti fino a 195 km/h hanno abbattuto case e palazzi

Esteri 16 Maggio 2023 ore 17:34

La natura dimostra ancora la sua forza devastante. Bangladesh e Birmania, nel Sud-Est Asiatico, sono stati completamente devastati dalla furia del ciclone Mocha. Sui social è diventato virale un video che mostra tutta la sua potenza distruttiva: un traliccio delle telecomunicazioni è stato piegato come un fuscello.

Traliccio piegato come un fuscello: la furia del ciclone Mocha

E' un bilancio tragico quello delineato a seguito del ciclone Mocha che ha colpito recentemente il Bangladesh e la Birmania (o Myanmar), stati del Sud-Est Asiatico. Stando a quanto riferito dai media locali all'Afp, il ciclone si è intensificato al punto tale da diventare l'equivalente di un uragano di categoria 5. La sua forza si è accresciuta sempre più mentre attraversava il Golfo del Bengala.

Le raffiche di vento, unite alla pioggia, hanno raggiunto picchi di velocità pari a 195 km/h, devastando tutto quello che capitasse davanti. Nella giornata di domenica, 14 maggio 2023, il ciclone ha colpito tra Sittwe, capitale dello Stato birmano di Rakhine, e Cox's Bazar, nel vicino Bangladesh.

In Birmania è lo stato di Rakhine ad aver avuto maggiormente la peggio: il bilancio delle vittime è salito, attualmente, a 41 morti.

"Possiamo confermare che ci sono 17 morti", ha dichiarato l'amministratore del villaggio di Bu Ma. Il dato si aggiunge ai 24 morti riferiti da un altro capo villaggio nella vicina Khaung Doke Kar. "Ci saranno altri morti - ha aggiunto - perché più di 100 persone sono disperse". In seguito al ciclone Mocha, tuttavia, oltre alle vittime, dati alla mano si contano almeno un milione di persone ridotte da un momento all'altro allo stato di rifugiati.

Centinaia e centinaia di abitazioni, molte delle quali in condizioni già precarie, sono state abbattute dalla potenza dei venti, spazzate via dal passaggio di questo ennesimo evento atmosferico estremo, conseguenza del cambiamento climatico.

Sui social media, tra tutti i video riguardo la furia del ciclone Mocha, ce n'è uno divenuto particolarmente virale: è quello che mostra una torre di telecomunicazioni in Bangladesh che crolla a terra come un fuscello senza poter fare nulla contro il fortissimo vento.

Secondo uno dei responsabili dei soccorsi del Bangladesh, l’evacuazione di 750mila persone nella nazione asiatica ha permesso di evitare il peggio. Nonostante ciò, numerose località risultano isolate e molti collegamenti stradali sono attualmente impraticabili. A Sittwe, città costiere del Myanmar nella quale vivono 150mila persone, le comunicazioni sono state interrotte e numerose vie si sono trasformate in fiumi in piena.

In varie zone si segnalano inoltre case scoperchiate dalla violenza del vento e linee elettriche abbattute. Secondo il servizio meteorologico nazionale indiano, si prevede che il ciclone si indebolirà quando raggiungerà le aspre colline dell’interno della Birmania.

Seguici sui nostri canali