Esteri
Proposta con imprevisto

Steward guastafeste: calciatore chiede alla fidanzata di sposarlo in campo, ma...

Aveva organizzato tutto nei minimi dettagli, ma un quiproquo dell'ultimo minuto ha rovinato la magia del momento.

Esteri 17 Novembre 2022 ore 11:20

Aveva organizzato tutto nei minimi dettagli e persino i suoi compagni di squadra erano d'accordo per dargli una mano. Giunto al momento clou, tuttavia, mai si sarebbe aspettato che qualcuno potesse rovinargli completamente la magia di quel momento... 

Steward caccia la fidanzata e rovina la proposta di matrimonio del calciatore

Sul momento la rabbia è stata tanta, tuttavia, col senno di poi, a rivedere queste immagini i novelli sposini si faranno sicuramente una risata.

Ma andiamo con ordine. La divertente scena che ora sta facendo il giro del Web, si è verificata lo scorso weekend durante una partita di seconda divisione del campionato bielorusso tra Morgon 1987 e Onda. Ad un certo punto del match, l'arbitro ha fischiato un calcio di rigore per la squadra di casa. Sul dischetto si presenta il calciatore Vlad Shubovic, difensore 22enne, che con freddezza insacca la palla in rete.

Dopo il gol, quindi, è corso verso gli spalti per esultare con la sua fidanzata, scesa dalle tribune per correre ad abbracciarlo. Il 22enne, tuttavia, come organizzato nei minimi dettagli, si è inginocchiato in campo per chiedere alla ragazza di sposarlo. A quel punto, però, mai si sarebbe aspettato che qualcuno potesse rovinare la magia di quel momento...

Uno steward dello stadio, infatti, per frenare la corsa della giovane, l'ha bloccata per evitare che entrasse in campo, dandole persino una spintonata, non accorgendosi che dietro di lui il calciatore stesse per chiederle la mano. Vlad Shubovic, quindi, si è rialzato per difendere la fidanzata.

Una volta chiarita la situazione, però, tutto è andato secondo copione. Il 22enne si è di nuovo inginocchiato chiedendo alla ragazza di sposarlo, con lei che ha detto sì.

Shubovic, dopo quanto accaduto, ha affermato:

“Inizialmente la cosa era prevista per la fine dell’incontro, ma poi i ragazzi mi hanno detto che se avessi segnato un gol sarebbe stato bello fare la proposta subito dopo. Sono entrato dalla panchina e poi è stato fischiato un rigore: tutti hanno capito che avrei tirato io. Prima di calciare onestamente ero molto preoccupato, pensavo che il portiere avrebbe parato, ma tutto è andato come doveva andare".

Vuoi leggere altre notizie curiose dall'Italia e dal mondo? Clicca sull'immagine qui sotto

Seguici sui nostri canali