Esteri
vareniclina

Pfizer richiama la pillola antifumo Chantix: contiene agente cancerogeno

La società ha affermato che sta ritirando il farmaco come "misura precauzionale".

Pfizer richiama la pillola antifumo Chantix: contiene agente cancerogeno
Esteri 18 Settembre 2021 ore 09:20

L'azienda farmaceutica Pfizer sta richiamando tutti i lotti del suo popolare farmaco antifumo Chantix, a causa dei possibili livelli elevati di un probabile agente cancerogeno.

Pfizer richiama la pillola antifumo Chantix

Dopo aver sospeso la distribuzione del farmaco a giugno e richiamato lotti specifici del medicinale, il 17 settembre l'azienda ha intrapreso l'azione di estendere il richiamo a livello nazionale per includere tutte le dosi da 0,5 mg e 1 mg. Pfizer ha chiesto a grossisti e distributori di interrompere immediatamente l'uso e la distribuzione delle compresse.

Il richiamo sta avvenendo perché il farmaco può contenere livelli di una nitrosamina, N-nitroso-vareniclina, che è al di sopra del limite accettabile dalla FDA. La società ha affermato che l'ingestione a lungo termine di N-nitroso-vareniclina può essere collegata a un "potenziale aumento teorico del rischio di cancro negli esseri umani".

La società ha affermato che stanno richiamando il farmaco come "misura precauzionale" e che non vi è alcun rischio immediato per i pazienti che assumono Chantix. Consigliano a tutti gli utenti di consultare il proprio medico per ottenere consigli e informazioni sui trattamenti alternativi.

Chantix è stato approvato dalla FDA nel maggio 2006 come farmaco su prescrizione che aiuta gli adulti di età pari o superiore a 18 anni a smettere di fumare e viene utilizzato per 12-24 settimane. Le entrate globali del farmaco sono diminuite del 17% a 919 milioni di dollari nel 2020 poiché i limiti del COVID-19 hanno ostacolato la domanda e la società ha perso la protezione dei brevetti negli Stati Uniti a novembre.

Pfizer, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti", ha affermato che il richiamo di tutti i lotti nella distribuzione è dovuta all'abbondanza di cautela.