Davvero pazzesco

Lista d'attesa troppo lunga per il dentista, si strappa un dente con una pinza

Chris Langston, 50enne inglese, non poteva permettersi un dentista privato e aveva troppo dolore. Così è arrivato alla soluzione estrema. "Non la consiglierei a nessuno". E ci mancherebbe...

Lista d'attesa troppo lunga per il dentista, si strappa un dente con una pinza
Pubblicato:

Si dice che il mal di denti sia uno dei dolori peggiori  e più intensi. E sicuramente più di uno tra voi, nei momenti più acuti, avrà pensato (ovviamente esagerando) "mi fa così male che me lo strapperei". Beh, questo cinquantenne inglese, Chris Langston, lo ha fatto davvero. "Colpa" delle lungaggini delle liste d'attesa, che gli davano il primo appuntamento dal dentista dopo sei mesi. Un tempo troppo lungo per sopportare il dolore.

Appuntamento dal dentista dopo sei mesi, si strappa un dente con la pinza

Siamo a Oswestry, cittadina da una ventina di migliaia di abitanti nella parte occidentale dell'Inghilterra, quasi al confine col Galles. Qui, come purtroppo accade anche in Italia, i tempi d'attesa per le visite mediche possono risultate lunghissimi. E Langston, che avvertiva un fortissimo dolore a un molare ha chiesto un appuntamento al dentista.

Quando gli hanno detto che avrebbe dovuto aspettare sei mesi ha provato anche a rivolgersi a un privato, distante una cinquantina di chilometri da casa sua, che gli ha chiesto circa 90 sterline (un centinaio di euro) per l'operazione. Un costo apparentemente abbordabile, ma evidentemente non per le tasche del cinquantenne, che ha trovato una soluzione alternativa...

Dolore troppo forte

D'altronde, il dolore era troppo forte. Non solo non riusciva più a mangiare, ma avvertiva una sensazione insopportabile anche quando beveva e parlava.

E così, stravolto dal dolore, ha deciso di prendere una pinza dalla cassetta degli attrezzi e di estrarsi da solo il dente. Il tutto senza alcuna anestesia.

Operazione riuscita, ma...

L'operazione - se vogliamo chiamarla così - è riuscita, ma si è trattato di un'esperienza che difficilmente Chris dimenticherà. Intervistato dal Daily Mail ha raccontato che subito dopo è quasi svenuto e che "non consiglierebbe a nessuno di farlo" (e ci mancherebbe...).

L'episodio però è la testimonianza di come molti britannici che versano in condizioni di indigenza non possano permettersi cure adeguate e debbano aspettare tempi lunghissimi per potersi curare, con il risultato di arrivare anche (seppur per fortuna raramente) a gesti estremi come il suo.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali