Esteri
Emergenza Covid

La variante sudafricana fa paura: "Una delle peggiori mai viste finora". L'Italia blocca gli ingressi

Quello che preoccupa maggiormente sono le 32 mutazioni nella proteina spike, si tratta di circa il doppio del numero associato alla variante Delta che ha provocato la quarta ondata in Europa.

La variante sudafricana fa paura: "Una delle peggiori mai viste finora". L'Italia blocca gli ingressi
Esteri 26 Novembre 2021 ore 10:26

L'allarme per la variante sudafricana cresce. Il ministro Roberto Speranza, alle 8.30 di oggi 26 novembre 2021. ha firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso nel nostro Paese alle persone che negli ultimi 14 giorni siano state in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia e Eswatini.

"I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529. Nel frattempo seguiamo la strada della massima precauzione".

Anche Ministro della Salute britannico annuncia che da oggi alle 12 saranno vietati i voli da sei Paesi africani. Misure analoghe sono state adottate in Israele.

Denominata B.1.1.529, è già sotto la lente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità; gli esperti esprimono forti timori.

Preoccupa la variante sudafricana

Gli esperti hanno descritto la variante “una delle peggiori viste finora“. Fonti di Whitehall hanno affermato che rappresenta "una minaccia potenzialmente significativa per il programma di vaccini" che "deve essere protetto a tutti i costi". Al momento non ci sono casi confermati in Gran Bretagna, mentre sono 59 quelli identificati tra Sudafrica, Hong Kong e Botswana.

Individuata per la prima volta l’11 novembre 2021 la nuova variante del Covid ha un numero enorme di variazioni che potrebbero aumentare la trasmissibilità e la capacità di eludere gli anticorpi: denominata B.1.1.529, è già sotto la lente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che per ora la classifica tra le varianti da monitorare. Secondo il National Institute of Communicable Diseases la presenza della variante è stata documentata col sequenziamento di 22 casi positivi. Oltre al Sudafrica è stata trovata anche in Botswana e Hong Kong, in un paziente appena rientrato dal Sudafrica. Al suo arrivo ad Hong Kong l'uomo era risultato negativo al tampone, ma è risultato positivo due giorni dopo, mentre faceva la quarantena, come riporta il Guardian.

Le mutazioni

Quello che preoccupa maggiormente sono le 32 mutazioni nella proteina spike, la parte del virus che la maggior parte dei vaccini usa per innescare il sistema immunitario contro il Covid. Si tratta di circa il doppio del numero associato alla variante Delta che ha provocato la quarta ondata in Europa. Anche Israele annuncia restrizioni ai viaggi verso alcuni Paesi dell'Africa meridionale. E vieta l'ingresso ai viaggiatori stranieri provenienti dai 6 Paesi finiti nella lista rossa della Gran Bretagna.